BBBell: telefonia e internet ultraveloce anche in Val Susa e Val Sangone - Torino

BBBell: telefonia e internet ultraveloce anche in Val Susa e Val Sangone

Attualità Torino Mercoledì 10 giugno 2020

Torino - BBBell, azienda torinese nel settore delle telecomunicazioni wireless e della fibra ottica, ha raggiunto recentemente l’accordo per l’acquisizione del ramo d’azienda operante nello stesso comparto (internet + telefonia fissa) di Ica-Net, società con sede in provincia di Torino e attiva per lo più nelle aree della Valsusa e Val Sangone.

Il ramo d’azienda che verrà incorporato conta quasi 2.000 clienti attivi (di cui il 75% privati e il restante imprese), 37 postazioni radio ad alta tecnologia, circa 10 km di dorsali radio e una rete in fibra ottica (FTTH) di sua proprietà a Giaveno per un investimento complessivo di circa 1,3 milioni di euro.

A seguito di questa nuova acquisizione sono previsti investimenti complessivi per circa 800.000 euro in 3 anni, dei quali il 50% nel breve periodo. Gli investimenti saranno concentrati soprattutto per il potenziamento delle infrastrutture radio sia dorsali che diffusive e nel portare fibra ottica nei nodi strategici, il tutto per adeguare la rete agli standard BBBell e fornire fino a 1 Giga su rete in Fibra ottica e wireless già dopo i primi mesi (settembre).

Con questa operazione BBBell consolida la propria leadership nel NordOvest andando a coprire tutte le aree della Val di Susa e la Val Sangone, che comprendono località di rilevanza turistica quali, tra le altre, Bardonecchia, Sestriere, Sauze d'Oulx per un totale di 43 Comuni.

BBBell offre servizi di telefonia fissa, internet ultra veloce, videosorveglianza, centralini virtuali e servizi integrati 4.0 per le aziende a oltre 26.000 clienti nelle province di Torino, Cuneo, Asti, Alessandria, Vercelli, Novara, Biella, Imperia, Savona, Genova e La Spezia per un totale circa 1.000 Comuni serviti, una rete di 790 postazioni di proprietà, oltre 4.000 km di dorsali radio e 700 km di rete in fibra. L’operazione porterà i ricavi aggregati di BBBell a oltre 15 milioni di euro potendo contare su circa 60 dipendenti, 30 agenti commerciali, circa 35 tra tecnici e installatori e 22 negozi autorizzati operanti su entrambi i territori.

«Con questa operazione - ha affermato il Presidente Enrico Boccardo - si consolida la nostra posizione di leadership sul territorio piemontese, oltre che ligure, e BBBell diventa a tutti gli effetti il più grande operatore di telecomunicazioni wireless del Nord Ovest».

«Tra i nostri obiettivi primari - ha proseguito Boccardo - vi sono quelli di rafforzare la nostra presenza nelle aree dove siamo già operativi e di promuovere un’espansione più estesa della copertura BBBell anche in quelle zone penalizzate dal divario digitale, come dimostra questa nuova acquisizione, dove aziende, privati ed Enti Pubblici necessitano oggi più che mai di adeguati servizi di connettività stabile e veloce».

«In un momento così delicato come quello che stiamo vivendo – ha continuato l’Amministratore Delegato Simone Bigotti – la disponibilità di banda ultra larga diventa infatti una condizione imprescindibile sia per i privati che le imprese ed enti locali e in molte aree della nostra Regione la tecnologia wireless risulta essere l’unica alternativa possibile».

«Per questo motivo abbiamo deciso, nonostante la situazione, di procedere senza esitazioni nel nostro programma di espansione e rafforzamento delle aree e dei servizi, finalizzando in tempi brevi questa operazione».

«Abbiamo deciso – afferma Marco Piai di Ica-Net - di cedere alla BBBell S.p.A di Torino il nostro ramo d’azienda ISP e WISP al fine di garantire a tutti i nostri clienti servizi di connettività con banda superiore e l’attivazione di nuovi servizi tecnologicamente avanzati, grazie all’importante programma d’investimenti messo in campo dall’azienda torinese. Continueremo comunque – prosegue Piai - a collaborare con la società BBBell, operando sul territorio locale come partner autorizzato, nell’ottica comune di continuare a portare servizi dalle massime prestazioni». 

Potrebbe interessarti anche: , La Mole Antonelliana diventa un grande schermo: il videomapping con la Storia del Cinema , Treni Piemonte: Frecciarossa per la Puglia e Bardonecchia, novità dei regionali e orari , Aeroporto Caselle di Torino: due nuovi voli per l'estate 2020 con Volotea , Scuola Holden, la Special Edition per il 2020/2021 tra corsi e sconti , Coronavirus a Torino: sospesi i mercati all'aperto

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.