Dalle storie in cameretta al pigiama party online per i bambini: a Torino l'emergenza si cura con le storie

Dalle storie in cameretta al pigiama party online per i bambini: a Torino l'emergenza si cura con le storie

Bambini Torino Venerdì 20 marzo 2020

Torino - Sono nate in emergenza, come intrattenimento per tutti i bimbi a casa da scuola: le Storie in cameretta, progetto ospitato da Off Topic a cura dell’Associazione Culturale S.T.A.R. e in collaborazione con il Teatro Provvidenza e la Libreria Bufò, sono però diventate dal 9 marzo uno degli appuntamenti più seguiti della rete per grandi e piccini. E dire che avrebbero dovuto riempire solo il tempo di una settimana, fino al 13 marzo, ma i decreti e l’incedere incalzante dell’epidemia di Coronavirus hanno fatto cambiare piani agli organizzatori che così, complice il crescente successo di pubblico, saranno in onda sui social (le pagine facebook dell’Associazione S.T.A.R. e di Off Topic) fino al 3 aprile, in attesa di capire come evolverà l’inedita situazione che coinvolge tutta l’Italia.

Ogni giorno alle 11.00 e alle 16.00 Marta Zotti aspetta i signori bambini e le signore bambine nella sua cameretta, presto diventata luogo di fughe immaginarie nelle storie dopo che anche gli spazi di Off Topic, dove si svolgevano le letture, all’inizio, sono stati costretti a chiudere. «Abbiamo iniziato quasi per una scommessa – racconta lei, anima delle narrazioni e cantastorie divertita e divertente – pensavamo di andare avanti per il tempo che, si ipotizzava, doveva durare questa quarantena. Invece poi si è allungata, e noi, con tutti questi bimbi che ormai ci seguivamo, ci siamo detti “continuiamo!”».

Grande è infatti il successo delle storie in cameretta, che in pochi giorni hanno conquistato un grandissimo pubblico non solo da Torino ma da tutta Italia. «Abbiamo tanti affezionati – conferma Marta Zotti, attrice, coordinatrice del progetto e rappresentante legale dell’Associazione S.T.A.R. – la cosa che ci ha stupito è che online i bimbi dicono le stesse cose che dicono dal vivo quando facciamo attività e laboratori, quando vengono a seguire le nostre storie dal vero. Adesso le scrivono nei commenti, è una cosa stranissima, ma fa sembrare tutto più normale».

Dirette su Facebook e incursioni via Skype, come quelle con la musica di Cecilia: la tecnologia per fortuna permette tanti intrecci di storie e musica, che rendono le Storie in cameretta ancora più appassionanti, con le loro sigle e canzoni da cantare insieme a Marta. E dopo le avventure di Pezzettino, quelle del rodariano Cipollino, in arrivo per le prossime settimane ci sono novità come un format di storie in cento secondi, una challenge tra attori e amici dalle rispettive camerette, e poi uno speciale pigiama party, in programma per la serata di sabato 21 marzo.

L’appuntamento è naturalmente su Facebook, alle 21.00. «I bimbi sono esaltatissimi – conferma Marta Zotti – la cosa straordinaria che abbiamo notato è che alcuni del nostro pubblico fanno conoscenza mentre ascoltano le storie, e poi si scrivono! Non siamo solo noi a incontrare loro, ma effettivamente c’è un contatto tra di loro, e il grande evento del pigiama party in diretta è organizzato apposta per cercare di coltivare queste interazioni. Lavoro con i bambini e il teatro dal 2010 e mi piace creare delle vie di mezzo che sto cercando di trasferire anche nelle dirette video, dove non c’è solo la lettura, ma nemmeno solamente le attività, sono insomma momenti in cui il bimbo si può sentire partecipe al centro per cento interagendo con la storia. La nostra sfida è proprio generare più interazione».

Il progetto dell’Associazione culturale S.T.A.R., fondata da poco, è nato in realtà all’interno della Cooperativa Anima Giovane, nel 2007, sotto forma di corsi di teatro e varietà itineranti per l’Italia. I programmi per la primavera, prima dell’emergenza, erano naturalmente molti, come accade in tutte le realtà culturali, ma la situazione ha ribaltato lo scenario, spingendo a proporre le Storie in Cameretta. Il format prende spunto dalle Storie a merenda, che l’Associazione conduce al Teatro Provvidenza tutti i venerdì da un anno e mezzo. Una quindicina di bambini si ritrova nel foyer del teatro: ciascuno porta la merenda, ascoltando una storia.

Con i teatri chiusi, tutti si sono trasferiti nelle proprie camerette, e sfruttando i social hanno dato vita a un appuntamento ormai seguito e richiesto che ha creato una piccola comunità di affezionati. Ed è proprio a tutti i bambini che si rivolge l’idea del Pigiama Party di sabato 21 marzo, l’invito è a partecipare online con i propri compagni di classe e gli amichetti, per vivere insieme un momento speciale di condivisione tra le storie. Tanti saranno gli ospiti che parteciperanno al Pigiama Party, e con loro i bambini potranno interagire come a una vera e propria festa.

«Abbiamo cercato di dare un po’ di sollievo a tante famiglie – sorride Marta – per ora andremo avanti fino al 3 aprile, e poi si vedrà!». Appuntamento quindi tutti i giorni alle 11.00 e alle 16.00, e da poco anche alle 21.00 con le storie della buonanotte per tutti i bimbi, su Facebook.

Potrebbe interessarti anche: , Estate 2020 ad Artesina: Bob estivo, bike park e non solo per un weekend in famiglia , Disegniamo l'arte…da casa: bambini e famiglie nei musei virtuali di Torino e del Piemonte , Musei Reali di Torino: le attività online da fare a casa per grandi e bambini , Storie in Cameretta: a Torino l'idea per intrattenere i bambini a casa da scuola , Scuole chiuse? A Torino il concorso fotografico che guarda all'ambiente

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.