Ad alta voce: vivere Torino e il Piemonte ascoltando libri ai tempi del Coronavirus

Ad alta voce: vivere Torino e il Piemonte ascoltando libri ai tempi del Coronavirus

Incontri Torino Mercoledì 11 marzo 2020

© Pixabay

Torino - «Parlare è un bisogno. Ascoltare è un'arte» pare dicesse Gohete. Lo sa bene la radio, il media che più di tutti gli altri ripone il contratto fiduciario con il suo ascoltatore nell’ascolto. In tempi di crisi sanitaria, un’inattesa parentesi che ci costringe tutti a casa, spesso con del tempo da occupare, la radio viene incontro con i suoi contenuti, oggi più che mai disponibili anche in formati digitali, i cosiddetti podcast, trasmissioni, format e audio di vario tipo sganciati da un palinsesto e fruibili in ogni momento della giornata e della notte.

Che ne dite, per esempio, mentre siete costretti in casa, di riscoprire le strade di Torino che non state più percorrendo sotto un altro punto di vista? La parola agli scrittori, i tanti le cui narrazioni e parole sono contenute nel deposito digitale di podcast della trasmissione Ad alta voce di Radio3. E proprio l’emittente culturale di Radio Rai invita il suo pubblico alla vicinanza in questo periodo difficile. «In parte condividiamo le vostre paure e l’incertezza – si rivolge così al pubblico il direttore Marino Sinibaldi – li portiamo nelle nostre trasmissioni per condividere con il pubblico una condizione che non ha precedenti».

L’invito è quello a mettere in comune i pensieri di queste giornate, a creare una rete per stare vicini anche in un momento di allontanamento costretto dove sono ridotte all’osso le occasioni di incontro fisico. «Per il resto – aggiunge Sinibaldi - facciamo quel che ci fa essere umani, occupiamoci dei nostri vecchi, giochiamo con i bambini, telefoniamoci, comunichiamo e cerchiamo l’arte e la cultura dove non ci sono».

Un luogo perfetto è proprio il sito di Radio3, in particolare i suoi podcast dedicati alla lettura dei romanzi. Numerosi i nomi torinesi tra i presenti. Partiamo per esempio da Primo Levi, di cui potrete trovare online, in podcast a puntate letti da attori, Se questo è un uomo, La Tregua, Il sistema periodico, quest’ultimo libro composto di racconti, molti dei quali sono ambientati proprio per le strade di Torino, in particolare nel quartiere Crocetta.

Tante le letture dai romanzi e racconti di un’altra torinese doc, Natalia Ginzburg, tra gli autori di casa Einaudi che contribuirono a fondare la casa editrice “dello struzzo”, vedova di Leone Ginzburg, fondatore con Cesare Pavese e Giulio Einaudi, e autrice del classico Lessico familiare. La riscoperta di Natalia Ginzburg e della sua scrittura potrà proseguire con Caro Michele, Valentino, Le piccole virtù e Le voci della sera.

Nemmeno Cesare Pavese manca all’appello, con il suo celebre La luna e i falò, che ci riporta nell’atmosfera dell’estate in Langa, e Calvino, altro elemento della “squadra Einaudi”, con i suoi racconti. Divertimento e commedia risiedono in un caseggiato di via Barbaroux grazie alla commedia inaspettata di Edomondo De Amicis, tratteggiata nel romanzo Amore e ginnastica.

Menzione speciale alla Sacra di San Michele, non esplicitamente citata, ma certo parte dell’immaginario monacale e medievale di Umberto Eco nel suo capolavoro Il nome della rosa.

E poi, i bimbi, che insieme ai grandi potranno divertirsi perdendosi nella giocoleria di parole e favole di Gianni Rodari, di cui quest’anno cade il centenario dalla nascita e che, notizia nota a pochi, nacque proprio in Piemonte, più precisamente a Omegna, un paesino affacciato sul Lago d’Orta che è lo sfondo di una delle sue storie più note, C’era due volte il Barone Lamberto. Insieme a Gianni Rodari potrete tornare piccoli ascoltando La torta in cielo, oppure le Favole al telefono.

Fuori dall’ambito strettamente territoriale, i classici che ben si prestano a riflessioni sul periodo sono certamente La peste di Camus, I promessi sposi dell’indimenticato Manzoni, a suo modo Il diario di Il diaro di Anna Frank, costretta a una reclusione che diventa spazio di avventura e riflessione, e naturalmente il Decamerone, di cui oltre al podcast di Radio3 trovate online la lettura integrale, novella dopo novella, portata coraggiosamente avanti da tanti protagonisti del mondo culturale torinese e non solo sotto la direzione della libreria Luna’s Torta di San Salvario.

Potrebbe interessarti anche: , Cinema all'aperto a Torino: le arene estive in città, da Cinema a Palazzo a Porto Franco Summer Night , A Torino riapre il cinema Massimo e a luglio i 20 anni del Museo del Cinema , Salone del Libro di Torino 2020: gli scrittori vanno online dal 14 maggio. Il programma con Saviano, Jovanotti e Zerocalcare , Una storia a fumetti ambientata nei Musei Reali di Torino gratis online , Incipit Offresi, il format per aspiranti scrittori si sposta online: si parte con Enrica Tesio

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.