Cosmo digitale: il Museo di Rivoli si fa virtuale - Torino

Cosmo digitale: il Museo di Rivoli si fa virtuale

Mostre Torino Lunedì 9 marzo 2020

Torino - Il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea si fa virtuale: l'idea di chiama Cosmo digitale, si tratta di una nuova sede virtuale del Museo che contiene creazioni artistiche, conferenze in streaming e documentazioni che integrano la fisicità del percorso di visita al Museo offrendosi allo sguardo del visitatore online in una dimensione di esperienza indiretta e aggiuntiva.

A seguito del primo e importante incontro con il pubblico digitale il 24 febbraio in occasione dell’evento live streaming organizzato dal Museo e che ha avuto come ospiti prestigiosi il collezionista Uli Sigg e l’artista Ai Weiwei, il Castello di Rivoli - prima istituzione in Italia a realizzare questa tipologia di progetto - inaugura Cosmo Digitale, sede virtuale che ospita una selezione di opere inedite e a volte espressamente realizzate dagli artisti per la fruizione digitale. Questo progetto va ad aggiungersi all’ampia raccolta di conferenze, incontri, film e video di mostre disponibile sul sito web del Museo.

«Conservare, studiare ed esporre opere d’arte è un compito centrale del Museo ma da soli non sono sufficienti a perseguire gli obiettivi di un museo d’arte contemporanea del XXI secolo - Afferma Carolyn Christov-Bakargiev, Direttore del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea -  Un’identità che si forma attraverso l’incontro e l’apertura esige infatti un rinnovamento ininterrotto, in sintonia con la rapida e profonda evoluzione della società. La scelta di aprire ora una sede virtuale nasce dalla nostra consapevolezza di come in un momento di emergenza sanitaria che coinvolge l’intero Paese sia oltremodo necessario rendere condivisibili iniziative e contenuti culturali che consentano di oltrepassare i limiti fisici della fruizione culturale contingentata e avvicinino il pubblico all’istituzione. Il Cosmo digitale non sostituisce una visita al Museo, né l’unicità dell’intenso incontro fisico ed emozionale che si può vivere soltanto negli spazi reali e con il corpo delle opere o delle performance, ma aggiunge dimensioni ed esperienze più private e screen-based».

Cosmo digitale rientra in un progetto già esistente di aggiornamento tecnologico del Museo. Il progetto,sostenuto dalla Compagnia di San Paolo,si propone di aggiornare l’infrastruttura tecnologica del Museo, aggiornare il linguaggio e la funzione dei social media attraverso uno spirito poetico e letterario, creare un archivio digitale di saperi prodotti in oltre trentacinque anni di attività del Museo, nonché trasformare il sito Internet da semplice luogo di informazione sulle attività del Museo adarchivio digitale online espazio virtuale dell’arte digitale, vero e proprio “Museo” di opere realizzate appositamente per questa nuova dimensione artistica ed elaborate in modo da creare un rapporto inedito con la coscienza del visitatore online.

Cosmo digitale è consultabile all’indirizzo online.

Potrebbe interessarti anche: , A Torino riapre il Museo del Cinema il 2 giugno , Artissima presenta Fondamenta: dal 5 giugno al 5 luglio 2020 online il progetto collettivo , Artissima sui social con ge·ne·a·lo·gì·a: l’arte italiana non si ferma , Virtual tour al Museo Egizio di Torino: tra passeggiate con il direttore e mostre digitali , La Fondazione Torino Musei si sposta online: le attività di Palazzo Madama, Gam e Mao

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.