Qualità dell'aria a Torino e in Piemonte: pubblicato il report 2018 di Arpa e Città Metropolitana

Qualità dell'aria a Torino e in Piemonte: pubblicato il report 2018 di Arpa e Città Metropolitana

Attualità e tendenze Torino Martedì 26 novembre 2019

Torino - È stato reso noto il 26 novembre 2019 il report congiunto di Arpa e Città Metropolitana di Torino sulla qualità dell'aria 2018, Uno sguardo all'aria.

«La qualità dell’aria nel nostro territorio è migliorata rispetto agli anni precedenti - si legge - ma per alcuni inquinanti l’attenzione è ancora alta. Le misure di risanamento sin qui adottate risultano efficaci ma occorre lavorare molto verso una riduzione definitiva delle concentrazioni». Uno sguardo all’aria 2018 è disponibile online a pochi giorni dal via alla nuova campagna civica Che aria tira, dedicata alla misurazione degli inquinanti a Torino e promossa da Torino Respira.

La relazione, predisposta annualmente dal 1998, segue il rapporto di Anteprima  pubblicato all’inizio di ogni anno. Il documento fornisce una valutazione approfondita della situazione della qualità dell’aria nella città metropolitana di Torino, attraverso l’analisi dei dati misurati che sono posti in relazione alla meteorologia del periodo, alle differenze territoriali e alle misure di riduzione delle emissioni adottate.
Inoltre, grazie alla disponibilità di serie storiche che per alcuni inquinanti risalgono al 1971, il rapporto è uno strumento fondamentale per la valutazione dell’efficacia delle azioni di risanamento sul lungo periodo. Nell’edizione 2018 sono inoltre presenti sezioni specifiche su temi quali la concentrazione numerica delle particelle ultrafini, le deposizioni atmosferiche, la mutagenicità del particolato e le emissioni dei veicoli a motore.

Angelo Robotto, direttore generale dell’Arpa Piemonte, nel commentare i dati ha sostenuto che «Arpa Piemonte, con le proprie competenze, supporta le amministrazioni locali nell’analizzare e comprendere le criticità ambientali. I dati di qualità dell’aria mostrano nel loro complesso un significativo miglioramento. Permangono però, in particolare nell’agglomerato torinese, superamenti dei valori limite del PM10, del biossido di azoto e del valore obbiettivo per l’ozono. Nella stazione di via della Consolata a Torino, ad esempio, siamo passati da 214 giorni di superamento del PM10 nel 2000 a 55 nel 2018. Un grosso passo avanti ma il limite di 35 giorni non è ancora conseguito».

Tra le recenti misure adottate dal Comune di Torino, la piantumazione di alberi, difese per combattere i danni del clima e dei suoi cambiamenti sul territorio. Recentemente la strategia della Città è stata ricordata in occasione della Giornata dell'Albero 2019, quando sono state messe a dimora nuove piante.

«I dati certificano l’efficacia delle misure di risanamento adottate, evidenziano però che per alcuni inquinanti la riduzione delle concentrazioni è stata lenta e ad oggi, nonostante siano passati molti anni dall’entrata in vigore dei valori limite, non ancora sufficiente – ha commentato così il rapporto la consigliera della Città metropolitana di Torino con deleghe all’ambiente e alla qualità dell’aria, Barbara Azzarà - Occorrerà nei prossimi anni insistere con determinazione e coraggio nelle azioni di miglioramento della qualità dell’aria. Dobbiamo garantire a tutti gli abitanti della città metropolitana il rispetto dei limiti per la tutela della salute umana nel più breve tempo possibile».

Tra le più recenti classifiche sulla qualità della vita in città, quella di Ecosistema Urbano 2019 promossa da Legambiente, che vede Torino posizionata al posto numero 88 su un totale di 102, subito prima di Roma.

Potrebbe interessarti anche: , Coronavirus a Torino: sospesi i mercati all'aperto , Coronavirus in Piemonte: stretta sulle misure. Mercati, edicole, tabaccai, rilevazione della temperatura , Telemedicina: così città Salute Torino fronteggia il Coronavirus , Emergenza Coronavirus: da Intesa Sanpaolo 100 milioni di euro , Smart working e aiuti alle famiglie: il Comune di Torino per l'emergenza Coronavirus

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.