Fronte del borgo: laboratori per bambini in Borgo Dora a Torino con la Scuola Holden

Dove porto i bambini Torino Lunedì 7 ottobre 2019

Fronte del borgo: laboratori per bambini in Borgo Dora a Torino con la Scuola Holden

© Alessandra Chiappori

Torino - La Scuola Holden di Torino dedica uno spazio a bambini e ragazzi del quartiere Borgo Dora. Si chiama Fronte del Borgo, e partire dal 5 ottobre per ogni fine settimana successivo ospiterà laboratori, letture animate e giochi per bambini di ogni misura ed età. Oltre a workshop gratuiti per le scuole  e doposcuola condotto ogni pomeriggio dagli allievi della Holden.

Chi c’è già stato saprà che somiglia a un galeone e la sua missione è veleggiare verso nuovi mondi narrativi, per far scoprire la bellezza della lettura e, soprattutto, della scrittura a chi ancora non sa che le storie sono tutt’altro che noiose e hanno poco a che fare con compiti e interrogazioni.

Le attività di Fronte del Borgo sono pensate per trasformare romanzi e racconti in avventure da vivere, mondi da esplorare, idee fantastiche, risate e personaggi di cui innamorarsi. Non solo: anche bambini e ragazzi possono raccontare storie e, soprattutto, divertirsi a trovare le parole giuste per farlo. È questa la chiave che li guiderà durante la crescita e nella vita adulta. Nessuno si senta escluso: Fronte del Borgo si rivolge anche a insegnanti, educatori e genitori, perché imparino a trasmettere per primi questo entusiasmo.

Il 21 ottobre cominciano i Laboratori Selvaggi, workshop gratuiti per tutte le scuole di Torino, dalle elementari ai licei. Il programma prevede percorsi lunghi, chiamati Storie Selvagge, di avvicinamento alla narrazione, che affrontano temi classici in modo giocoso e non convenzionale. Ci sono anche percorsi brevi, chiamati Avventure Selvagge, su argomenti precisi come imparare storia e geografia in modo divertente, creare una rivista, usare il collage per fare un fumetto e così via. Ci sono poi gli approfondimenti tematici su argomenti specifici della narrazione, chiamati Piccole Esplorazioni. Gli insegnanti possono prenotare le lezioni per le loro classi dal catalogo online su scuolaholden.it/laboratori-selvaggi.

L’attività di Fronte del Borgo non si arresta nemmeno nel fine settimana. Gli Sfrontati sono weekend di laboratori, letture animate e giochi per bambini di ogni misura ed età. Si parte sabato 5 ottobre alle 15.30: in collaborazione con la Biblioteca della Fondazione PAIDEIA ci sarà I libri per tutti!, una festa per l’apertura in Fronte del Borgo di uno scaffale dedicato a I libri per tutti, un progetto editoriale per l’inclusione che utilizza la Comunicazione Aumentativa e Alternativa.

Sabato 19 ottobre dalle 15.30 alle 17.30, i bambini dai 5 agli 11 anni potranno partecipare alla prima Merenda Selvaggia per prepararsi ad Halloween insieme alla Famiglia Addams. Come sempre si faranno giochi, si ascolteranno storie e si farà scorpacciata di cose buone.

Domenica 20 ottobre, dalle 10 alle 12, i bambini dai 3 anni in su assisteranno alla lettura animata gratuita Arturo e l’Arcobaligia, a cura di Giovanni Coccia, illustratore e cantastorie.

Sabato 9 novembre la Scuola Holden organizza Oltre la cattedra, la giornata di lezioni e laboratori dedicata a tutti gli insegnanti delle scuole elementari, medie e superiori che vogliono provare a guardare il mondo da un’altra angolazione.

Per l’occasione, Fronte del Borgo ha in programma un’intera giornata di attività gratuite per bambini e ragazzi. Il primo appuntamento è Chi sono io: raccontare per conoscersi con Federica Bosi, un laboratorio per cominciare a raccontare qualcosa di sé dedicato a bambini dai 7 agli 11 anni. Il secondo è Un pomeriggio di giochi, con Alessio Arbustini (sempre per bambini dai 7 agli 11 anni): appuntamento imperdibile per gli appassionati di giochi da tavolo che vogliono scoprire tutti i segreti per battere i propri avversari. Per finire, SOS PAROLE CERCASI è uno sportello di scrittura per giovani autori dai 12 ai 18 anni in cerca di spunti per sbloccare la creatività. A breve verrà messo online il programma completo de Gli Sfrontati 2019-2020 sul sito della Scuola Holden.

Fare i compiti è, notoriamente, una delle cose che i bambini amano meno. Preferiscono, di gran lunga, giocare. È proprio quello che hanno pensato a Fronte del Borgo: non è meglio trasformare i compiti in un gioco, anzi, in un’avventura? L’idea è semplice: i bambini porteranno quaderni e libri, e un sacco di voglia di stare insieme. Gli studenti della Holden saranno i volontari che si occuperanno di rendere lo studio un po’ meno noioso e di mettere in moto la fantasia e l’immaginazione.

Si potrà scegliere se venire lunedì, martedì, oppure mercoledì, a seconda dei posti disponibili. I bambini di quinta elementare, che hanno più compiti degli altri, potranno tornare anche giovedì. E ogni tanto, il venerdì ci saranno dei laboratori a tema, durante i quali si giocherà e si sperimenteranno tutti i modi possibili di raccontare storie. L’orario è sempre dalle 17 alle 18 e la prenotazione è obbligatoria: ci sono solo 18 posti.

Dai 12 ai 18 anni, molti ragazzi si mettono in testa di voler scrivere. E scrivono. Hanno la sensazione di stare facendo qualcosa da grandi, ma a volte non si sentono ancora pronti. Giovani Penne è il laboratorio pensato proprio per loro. È diviso in due: Scrittura comincerà il 17 gennaio e continuerà per dieci venerdì; qui si imparano le prime regole per costruire una storia e dove, alla fine, si esordisce. Le storie scritte durante l’anno verranno infatti pubblicate da Fronte del Borgo in un’antologia speciale. Chi ha già frequentato Scrivere l’anno prima può proseguire con Redazione: cinque lezioni dal 30 marzo al 4 maggio, dove scoprire un modo nuovo di raccontare il proprio mondo, al di là della carta stampata: l’obiettivo è pubblicare online su Medium gli articoli e i racconti su cui si è lavorato durante il corso.

A partire da gennaio 2020, per insegnanti, educatori e genitori c’è Scuola con la Q, un laboratorio di 10 lezioni in cui scoprire nuovi modi per affrontare bambini e ragazzi e avviarli alla scoperta della lettura e delle storie. Un po’ alla professor Keating de L’Attimo fuggente, per intenderci. Si leggerà, si riceveranno spunti e suggestioni e si faranno esercizi su come catturare l’attenzione di chi ci ascolta e tenerla viva, su modelli narrativi, generi e personaggi e su come scrivere storie verosimili.

Leggere a voce alta è uno strumento potentissimo. Attraverso il suono, un racconto o un romanzo si trasformano in qualcosa di vivido. I personaggi si animano, la storia viaggia nello spazio e diventa di tutti. A partire da gennaio 2019, Fronte del Borgo organizza una serie di incontri gratuiti di lettura per riscoprire il piacere di raccontare con la voce. Per partecipare non è necessario essere attori o aver frequentato corsi di dizione. Bisogna solo portare i propri libri preferiti. Tutti avranno la possibilità di leggere e poi si potrà commentare insieme il brano o il racconto o proseguire con il prossimo passo. L’idea è non solo quella di stare insieme e fare qualcosa di divertente, ma anche di dare la possibilità ai partecipanti di scambiarsi consigli su romanzi e racconti e creare nuove amicizie grazie al piacere della lettura.

CIAO infine è un corso gratuito d’italiano per stranieri tenuto da Michele Cappetta, ma con una particolarità: libri di grammatica con regole e verbi da memorizzare si useranno pochissimo. L’italiano si imparerà chiacchierando di argomenti a piacere e raccontando qualcosa di sé, di cosa si sogna e dei paesi che si vorrebbe visitare. A volte si leggerà oppure si guarderà una serie televisiva in italiano, cui seguiranno discussioni sulla trama, sui personaggi, sulle parole scelte dagli autori e su come potrebbe proseguire la storia se a scriverla fossero gli allievi. I voti sono banditi, così come i test e i compiti in classe, per arrivare a parlare l’italiano senza paura di sbagliare.

Tutte le informazioni sulle attività di Fronte del Borgo si trovano online su scuolaholden.it/fronte-del-borgo/. Per partecipare alle varie iniziative è necessario prenotarsi scrivendo una mail o chiamando il numero 011 6632812.

Potrebbe interessarti anche: , A Torino apre la fattoria sociale di Paidea: uno spazio per i bambini tra orto, api e asinelli , Nel magico paese di Natale di Govone tra la Casa di Babbo Natale e la Scuola degli Elfi , Spazio ZeroSei: il Museo Egizio di Torino alla portata dei bambini , Autumnus a Torino: il Borgo Medievale diventa un giardino. Eventi e programma , Scarabocchi: a Novara il festival per bimbi e famiglie. Il programma 2019 da Massimo Recalcati a Igort

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.