Teatro Torino Mercoledì 24 ottobre 2018

Fertili Terreni Teatro, la stagione 2018/2019 tra rassegne e biglietti sospesi

Torino - Sono 53 gli spettacoli in programma nella nuova stagione di Fertili Terreni Teatro, il gruppo che raccoglie quattro realtà indipendenti torinesi e che, come annunciato tempo fa, ha messo a punto una stagione unica per tutti. Si tratta di Acti Teatri Indipendenti, Cubo Teatro, Tedacà e Il Mulino di Amleto, che con questa iniziativa intendono avviare un ragionamento sullo stato dell’arte della drammaturgia, alle prese con la società attuale.

Si parte con To Be or Not To Be Roger Bernat di Fanny & Alexander, in programma il 29 e il 30 ottobre a Cubo Teatro (inizio alle 21). Sul palco c’è un artista contemporano, di nome Roger Bernat, che cerca di tenere una conferenza sull’Amleto di Shakespeare ma di fatto non ci riesce, perché viene risucchiato dalla personalità del personaggio fino a modificare i propri gesti e la propria voce. È una riflessione sul ruolo del teatro nella vita umana. L’8 e il 9 novembre, poi, toccherà a Domesticazione di cervi e sogni di Biagio Bagini e Gian Luigi Carlone, che a San Pietro in Vincoli faranno cantare le teorie di alcuni fra i naturalisti più noti della storia. Sempre il 9 novembre, partirà anche la programmazione di BellArte, con Arte di Yasmina Reza, una delle più importanti autrici contemporanee.

Con questa stagione, però, Fertili Terreni Teatro introduce anche un progetto pensato per diffondere il teatro tra chi non se lo può permettere, il «biglietto sospeso». Gli spettatori, infatti, potranno donare un biglietto o un abbonamento, che saranno poi distribuiti alle persone in difficoltà attraverso le associazioni che se ne occupano. È una iniziativa che riprende apertamente la tradizione napoletana del «caffè sospeso». Tra le altre novità c’è il coinvolgimento diretto del pubblico nella scelta di alcuni spettacoli del nuovo cartellone, che grazie al programma «I visionari» hanno potuto selezionare tre opere online. Hanno partecipato 300 persone, che hanno selezionato gli spettacoli fra 343 proposte.

Tra gli altri eventi in programma spicca Wonderful Visions – Il sogno di Martin Luther King secondo Stevie Wonder di Federico Sacchi, diviso in tre parti, di cui la prima in programma il 17 novembre a BellArte. Si segnala, poi, anche Dance Dance Dance della compagnia EgriBiancoDanza (20 gennaio, BellArte). Sono opere che segnano la presenza di diverse rassegne all’interno del calendario, a coprire diverse forme espressive che trovano spazio a teatro. Ma non solo, la stagione prevede anche un convegno sullo stato del teatro attuale e sul suo rapporto con la descrizione della nostra società.

Potrebbe interessarti anche: , Fausto Coppi. L'affollata solitudine del campione: a Torino la prima nazionale , Teatro Regio di Torino: Sebastian Schwarz è il nuovo sovrintendente , Vertigine 2019: tra danza e montagna gli spettacoli dell'estate in alta quota , La scomparsa di Ugo Gregoretti, storico direttore del Teatro Stabile di Torino , Porgy and Bess: al Teatro Regio di Torino il capolavoro di Summertime

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.