Libri Torino Giovedì 4 ottobre 2018

Premio Bottari Lattes Grinzane: la cerimonia di premiazione al Castello di Grinzane Cavour

© von WillemJAtsma

Torino - Yu Hua (Cina) con Il settimo giorno (Feltrinelli; traduzione di Silvia Pozzi), Andreï Makine (Russia) con L’arcipelago della nuova vita (La nave di Teseo; traduzione di Vincenzo Vega), Michele Mari (Italia) con Leggenda privata (Einaudi), Viet Thanh Nguyen (Vietnam) con I rifugiati (Neri Pozza; traduzione di Luca Briasco) e Madeleine Thien (Canada) con Non dite che non abbiamo niente (66thand2nd; traduzione di Maria Baiocchi e Anna Tagliavini) questi i cinque finalisti del Premio Bottari Lattes Grinzane VIII edizione per la sezione Il Germoglio, il riconoscimento internazionale che fa concorrere insieme autori italiani e stranieri, dedicato ai migliori libri di narrativa pubblicati nell’ultimo anno.

Da Bolzano a Catania 400 studenti proclameranno il vincitore sabato 20 ottobre 2018 alle ore 16.30 nel corso della cerimonia finale aperta al pubblico, al Castello di Grinzane Cavour, evento condotto dalla scrittrice Sandra Petrignani (membro della Giuria Tecnica del Premio).

I romanzi finalisti del Premio, organizzato dalla Fondazione Bottari Lattes, sono stati designati e annunciati in aprile dalla Giuria Tecnica: il presidente Gian Luigi Beccaria (linguista, critico letterario e saggista), Valter Boggione (docente), Vittorio Coletti (linguista e consigliere dell'Accademia della Crusca), Rosario Esposito La Rossa (libraio a Scampia), Giulio Ferroni (critico letterario e studioso della letteratura italiana), Laura Pariani (scrittrice), Sandra Petrignani (scrittrice e giornalista), Enzo Restagno (critico e musicologo), Alberto Sinigaglia (giornalista e presidente Ordine dei Giornalisti Piemonte), Marco Vallora (critico).

«La proposta di quest’anno è stata un autentico giro del mondo – commenta la Giuria Tecnica del Premio –, con un’attenzione particolare, tranne un’importante eccezione italiana, alle aree lontane, dalla Siberia alla Cina al Sud-est asiatico, con contrastato e sfaccettato rapporto tra natura e civiltà. Tante le prospettive stranianti – una città di fantasmi, il limbo che ospita chi è morto da poco –, che fanno emergere le contradizioni, le assurdità, le miserie della vita a cui siamo assuefatti»

Dopo la scelta dei finalisti da parte della Giuria Tecnica, la parola sui romanzi in gara è passata ai giovani. Tra aprile e settembre 2018 i cinque libri sono letti e discussi dai 400 studenti delle 25 Giurie Scolastiche. Ventiquattro giurie sono state scelte in modo da coprire tutto il territorio della Penisola: quattro in Piemonte e una per ciascuna delle altre regioni d’Italia. A queste si aggiunge la giuria ad Atene, presso laScuola Italiana Statale.

Vincitore del Premio Bottari Lattes Grinzane 2018 per la sezione La Quercia, intitolata a Mario Lattes (editore, pittore, scrittore, scomparso nel 2001) e dedicata a un autore internazionale che abbia saputo raccogliere nel corso del tempo condivisi apprezzamenti di critica e di pubblico è invece António Lobo Antunes. Nato a Lisbona nel 1942, l’autore è dotato di sguardo profondo sulla realtà e la psicologia umana, che ha attinto dalla sua professione di psichiatra, e di acuta capacità di indagine sulla storia, in particolare quella coloniale, attraverso una scrittura metaforica, polifonica (come lui stessa l’ha definita)

Venerdì 19 ottobre 2018 l'autore terrà una lectio magistralis al Teatro Busca di Alba (ore 18, ingresso libero). Riceverà il riconoscimento sabato 20 ottobre 2018 al Castello di Grinzane Cavour (ore 16.30), insieme con gli scrittori finalisti.

Dopo la lectio magistralis di venerdì 19 ottobre e la premiazione di sabato 20 ottobre, António Lobo Antunes sarà a Milano lunedì 22 ottobre per presiedere all’inaugurazione della cattedra a lui dedicata dall'Università degli Studi di Milano, con il patrocinio dell'Istituto Camões di Lisbona, per la promozione e la divulgazione della lingua e cultura portoghese in Italia (ore 16, via Festa del Perdono 7).

Tra i finalisti, inoltre, Madeleine Thien incontrerà i lettori anche a Torino nei giorni precedenti il Premio, in un doppio appuntamento: martedì 16 ottobre alle ore 18 alla Libreria Il Ponte sulla Dora (via Pisa, 46) e mercoledì 17 ottobre alle ore 18 alla Biblioteca Villa Amoretti (corso Orbassano, 200) in collaborazione con Libreria Gulliver e Leggermente. A gennaio 2019 esce in Italia la raccolta di racconti Ricette semplici (66thand2nd), il primo libro di Madeleine Thien, pubblicato in Canada nel 2001 (Simple Recipes).

Potrebbe interessarti anche: , Salone del libro di Torino: un crowdfunding per salvare il marchio all'asta , Il Forum del Libro a Torino: «diffondiamo la lettura come pratica sociale» , Premio InediTo: il bando 2019 tra ecologia e un omaggio a Giovanni Arpino , Torino torna Città del libro e approva il Patto per la lettura , 7 minuti in 7 librerie: a Torino il progetto con cui i ragazzi si raccontano attraverso i libri

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Oggi al cinema a Torino

Se son rose Di Leonardo Pieraccioni Commedia Italia, 2018 Cosa succederebbe se qualcuno mandasse di nascosto alle tue ex dal tuo cellulare: "Sono cambiato. Riproviamoci!"..? È quello che accade a Leonardo Giustini giornalista che si occupa di tecnologia e innovazione per il web. Sua figlia, stanca di vedere... Guarda la scheda del film