Lego in mostra come opere d'arte, a Milano arriva The Art of the Brick: info, orari, biglietti

Lego in mostra come opere d'arte, a Milano arriva The Art of the Brick: info, orari, biglietti

Mostre Milano Mercoledì 20 aprile 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© Giorgia Petani / mentelocale.it
Altre foto

Milano - Arriva a Milano The Art of the Brick, la mostra di Lego Art più famosa al mondo e ammirata già da oltre 7 milioni di persone in tutto il globo: l'appuntamento è dal 26 aprile al 28 agosto 2022 presso gli spazi espositivi del Ride Milano Urban Lab, situato in via Valenza 2, nel cuore del grazioso quartiere di Porta Genova.

La collezione esposta è stata realizzata dell’artista americano Nathan Sawaya ed è composta da più di 100 sculture formate da un milione di mattoncini Lego. Nathan Sawaya nel 2014 ha deciso di lasciare la professione da avvocato presso lo studio legale Winston&Strawn per dedicarsi a quella di artista di mattoncini Lego nei suoi Art Studio di New York e Los Angeles, luoghi in cui tiene custoditi ben 4 milioni di mattoncini. Nel 2007 ha iniziato a conquistare i critici d’arte di tutto il mondo: il suo talento anticonvenzionale e particolare lo ha portato nel 2011 a vincere un premio all’Unique Art Awards a New York e nel 2015 ha avuto un’altra grande soddisfazione professionale, quella di portare la sua arte anche sul prestigioso Red Carpet della notte degli Oscar. La statuetta Lego raffigurante l’Oscar è stata fotografata in mano a celebrità come Emma Stone, Oprah Winfrey, Neil Patrck Harris, Meryl Streep e molti altri.

Visitando la mostra a Milano, oltre alle opere originali dell’artista, il pubblico ha la possibilità di ammirare la scultura Yellow, apparsa nel videoclip di Lady Gaga, con la quale Sawaya ha recentemente lavorato. Presenti, inoltre, molte rivisitazioni dei più grandi capolavori della storia dell’arte, come la Gioconda di Leonardo, l’Urlo di Munch, il Bacio di Klimt, La notte stellata di Van Gogh, il David di Donatello, la Ballerina di Degas, la Testa di Modigliani, il Pensatore di Rodin, San Giorgio Maggiore al crepuscolo di Monet. La creatività dell’ex avvocato Nathan Sawaya è riuscita a far rivivere dentro gli spazi del Ride Milano Hurban Lab anche la riproduzione di una parte della Cappella Sistina.

La scenografica e sorprendente esposizione include numerose sculture a grandezza naturale. Tra queste, da non perdere l’opera dell’imponente scheletro di T- Rex di 6 metri costruito con oltre 80 mila mattoncini Lego. Il percorso espositivo rappresenta «libera creatività e libera espressione», commenta il curatore di The Art of the Brick Fabio Di Gioia: «partendo da un materiale semplice come un mattoncino, l'artista è in grado di costruire qualsiasi cosa, persino la raffigurazione di un sentimento umano come la paura, il riposo e la malinconia». Durante la visita si può anche viaggiare con l’immaginazione e la fantasia grazie ad un’intera sala dedicata al Pantheon e attraverso la collezione multimediale In Pieces prodotta in collaborazione con il fotografo pluripremiato Dean West.

Quello di Nathan Sawaya è un lavoro artistico unico nel suo genere poiché i Lego sono elementi solidi, duri, complessi, e trasmettere armonia, morbidezza e fluidità con materiali simili non è affatto un’impresa semplice. Tridimensionalità, giochi di colore, di luci e di movimento rendono The Art of the Brick una mostra immersiva e di grande originalità.

La visita ha una durata di circa un’ora e mezza e questi sono gli orari di apertura: lunedì, mercoledì e giovedì dalle 10.00 alle 20.00; venerdì dalle 10.00 alle 21.00; sabato dalle 9.00 alle 21.00; domenica dalle 9.00 alle 20.00. I biglietti sono in vendita a partire da 15 euro per gli adulti (18 euro sabato, domenica e festivi) e 11 euro per i bambini (14 euro sabato, domenica e festivi); i bambini sotto ai 4 anni di età entrano gratis.

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.