Food Milano Tàscaro Cucina Veneta Venerdì 22 febbraio 2019

Tàscaro: a Milano arriva il primo bacaro veneziano

Milano - Un bàcaro veneziano nel cuore di Milano. È il format di Tàscaro, l’insegna che ha da poco aperto i battenti nel capoluogo lombardo, portando una brezza di laguna in città. La fondatrice, la veneta Sandra Tasca, ha voluto portare nel quartiere multietnico di Porta Venezia la proposta e l’atmosfera dei tipici locali della Serenissima.

Ed ecco un bàcaro 2.0, raccolto, moderno e urbano, dove il design - firmato dall’architetto Elisa Pascotto dello studio Unreal Architects - gioca con materiali quali ferro, legno e grais porcellanato, con tanto di richiami artistici come i cavalli che riprendono il gruppo scultoreo presente sulla facciata della Basilica di San Marco. Il menu di Tàscaro invece riprende i sapori della tradizione veneta rivisitati da un twist contemporaneo.

Qui si provano spritz declinati in tante maniere, proprio come a Venezia: nella variante con vino e selz, Aperol, Campari, Select e Cynar. In alternativa? C’è sempre un’ombreta, ossia un calice di vino. Mentre il menu è suddiviso tra cichéti, i caratteristici assaggi in piccole porzioni, e Tàscari, una rivisitazione dei tramezzini creata ad hoc per il locale: bocconi di pane morbido (simili a tasche) ripieno di specialità come la lingua con la salsa verde. Non un pane qualsiasi, ma un lievitato che parla veneto: preparato da Aurora Zancanaro, vicentina adottata da Milano, titolare del micro panificio Le Polveri, con farine vicentine biologiche selezionate, di tipo 1 e semintegrali.

Le ricette di Tàscaro sono quelle della nonna della fondatrice e si rifanno ai classici della cucina veneta tradizionale: si va dal fegato alla veneziana al baccalà mantecato, passando per i moscardini in umido e i fagioli in salsa alla veneta. Tra i piatti veneti cult, letti con leggeri tocchi contemporanei dallo chef di Tàscaro Teseo Fenini, ecco sopressa, polenta e schie, i tipici gamberetti della laguna, oltre alle polpettine di carne.

E i prezzi? Sono i formato bàcaro: per i Tàscari spenderete mediamente 6 euro, mentre per i cichéti si va da 7,50 euro a 14 euro. Uno spritz, invece, viene 4,50. E ora… prosit!

Potrebbe interessarti anche: , Starbucks d'estate, le nuove bevande fredde debuttano a Milano: info e prezzi , El Pecà, ristorante di pesce a Milano nell'ex via a luci rosse , Gelato Libre (e vegan): a Milano la nuova gelateria che non usa uova e latte , Aperitivo in terrazza? Visionair Rooftop a Lambrate è la novità l'estate 2019 , Sagre a Milano e in Lombardia: giugno 2019 tra pesce, ciliegie, risotti, cipolle e passeggiate gastronomiche

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.