Milano, la città intorno: fioriscono eventi nelle periferie

Attualità Milano Lunedì 9 ottobre 2017

Milano, la città intorno: fioriscono eventi nelle periferie

Milano - Si intitola Lacittàintorno il programma triennale di rigenerazione urbana, promosso da Fondazione Cariplo per favorire il benessere e la qualità della vita nelle città, in particolare nelle aree periferiche. Una sfida ambiziosa, che prende il via nel mese di ottobre a Milano, in due quartieri pilotaAdriano/Via Padova e Corvetto/Chiaravalle rispettivamente nelle aree nord-est e sud-est della città.

È in queste zone, dove accanto alle criticità è presente un ricco tessuto di associazioni, cooperative sociali e gruppi informali, che Lacittàintorno vuole ampliare le opportunità, promuovere il protagonismo delle comunità nello sviluppo delle aree e accendere le luci con nuovi progetti artistici e di aggregazione, iniziative culturali e di dibattito al fine di renderle attrattive nel contesto cittadino.

«Dobbiamo partire dalle periferie. Per questo Fondazione Cariplo, grazie anche alla collaborazione con il Comune di Milano, è pronta con un progetto da 10 milioni di euro che punta sulle zone limitrofe per ritrovare l’identità della città a partire da attività legate alla cultura» dichiara Giuseppe Guzzetti, presidente di Fondazione Cariplo. «La cultura è in grado di rigenerare le periferie, con importanti ricadute positive sulla coesione sociale.  Le periferie hanno un grande potenziale inespresso che confidiamo di riuscire a fare emergere con Lacittàintorno. Ricostruire le periferie non vuol dire dedicarsi solo ai muri delle case o degli immobili, vuol dire soprattutto ricucire le relazioni. La parola d’ordine è comunità».

Il programma di Lacittàintorno si basa sulla collaborazione tra istituzioni, università, scuole, attori del privato sociale e dell’associazionismo locale, operatori economici e cittadini, con la partnership del Comune di Milano e l'apporto del Politecnico di Milano. Fulcro del programma sono i Community Food Hub, centri di gravità aperti e plurali, dove le persone potranno incontrarsi, fruire di servizi e partecipare ad attività culturali, aggregative, formative, orientate al lavoro e alla cittadinanza attiva. Luoghi polifunzionali in cui il tema universale del cibo verrà declinato in un’offerta di laboratori, corsi, conferenze e momenti ricreativi. Il concetto di Community Food Hub è stato messo a punto grazie alla collaborazione con Fondazione Housing SocialeLacittàintorno punta anche a promuovere l’approvvigionamento dei prodotti a filiera corta attraverso lo sviluppo dei mercati e il coinvolgimento dei cittadini nella produzione del cibo grazie alla diffusione degli orti di quartiere. Il luogo individuato per ospitare il Community Food Hub del quartiere Adriano, cerniera tra Milano e Sesto San Giovanni, è l’ex asilo nido di largo Bigatti.

Proprio qui sabato 14 ottobre, dalle 12.00 fino a mezzanotte, è in programma la festa popolare Rompiamo le righe!,  per inaugurare il programma Lacittàintorno. Partendo da largo Bigatti, molteplici iniziative si alterneranno in ogni angolo di Adriano e proseguiranno anche nelle settimane successive: musica live e danze, performance di light art, incontri, dibattiti e letture ad alta voce, giochi, spettacoli teatrali, clownerie e giocoleria, trek urbani, bike tour e attività sportive, restyling delle aree in disuso e creazione di orti urbani da adottare. Non mancano i momenti conviviali legati al cibo: cibo etnico ed etico, cibo che arriva da luoghi lontani, un’occasione per stare insieme e aprirsi ad altri mondi. Il tutto per cominciare a vivere, respirare e toccare con mano lo spirito del programma Lacittàintorno: creare occasioni di incontro e scambio fra i cittadini, rafforzare il senso di appartenenza a un luogo e alla comunità che lo abita, favorire il benessere nelle aree più fragili delle grandi città creando nuove mappe culturali, artistiche e sociali.

E con questo stesso spirito, Rompiamo le righe! passa il testimone a Sottocasa, il calendario delle attività culturali di Lacittàintorno che coinvolgerà le zone interessate dall’intervento fino a dicembre 2018, con la collaborazione di un grande numero di associazioni attive sul territorio. Per oltre un anno i quartieri di Adriano/Via Padova e Corvetto/Chiaravalle accoglieranno concerti e performance di light art, maratone di lettura e laboratori di disegno animato, per promuovere occasioni di scambio e d’incontro tra generazioni diverse e attrarre pubblici dalla città in un dialogo dinamico e vitale che avvicini i diversi attori della vita culturale e i cittadini.

Il programma di Sottocasa prende il via sabato 14 ottobre dal quartiere Adriano con il progetto di arte pubblica Borderlight, una grandiosa installazione luminosa che, mese dopo mese, si estenderà anche in altri luoghi della città fino ad arrivare nelle strade di Corvetto a maggio 2018.

Nel mese di novembre saranno la musica jazz e la letteratura a trasformare i quartieri coinvolti in un unico, grande palcoscenico: da giovedì 2 a domenica 12 novembre al festival musicale JazzMi 2017 suoneranno famosi musicisti come Bobo Rondelli ed Enrico Intra e, nei mesi successivi, fino a marzo 2018, si susseguiranno concerti, laboratori e stage per adulti e ragazzi. Nell’ambito di BookCity Milano 2017, da venerdì 17 a domenica 19 novembre, verrà proposta una rassegna di performance basate su testi classici e contemporanei - dalla Divina Commedia a On the Road, da Teseo a Pinocchio e Alice - grazie alla creatività interpretativa e il protagonismo dei ragazzi di alcuni Istituti Superiori della rete LAIV - Laboratorio delle Arti Interpretative dal Vivo.

Fra gli appuntamenti in calendario per il 2018, nel mese di gennaio l’associazione Arkipelag proporrà laboratori di disegno animato ispirati alla tecnica di animazione digitale del premio Oscar Norman McLaren rivolti ad adulti e bambini e inizierà anche un programma specifico per le scuole. In marzo, l’associazione Trekking Italia | Progetto Sentieri Metropolitani condurrà i cittadini lungo vie ricche di vita e storia vissuta per scoprire il volto autentico, spesso meno conosciuto, dei quartieri coinvolti nel programma Lacittàintorno. Infine, nel mese di maggio l'appuntamento sarà con Maratona Adriano, una grande maratona di lettura ad alta voce del capolavoro di Marguerite Yourcenar, Memorie di Adriano, che si terrà nel quartiere Adriano in omaggio alla figura da cui prende il nome. 

All’interno del programma Lacittàintorno è presente anche l’arte relazionale come modalità di partecipazione dei cittadini nella produzione artistica: gli abitanti collaborano alla creazione di un’opera d’arte attraverso un processo che li porta a elaborare una nuova visione per il futuro del quartiere. Il primo intervento previsto è Civic Media Art | media civici d'artista: un progetto internazionale ad Adriano, realizzato insiemeall’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi in Italia e all’associazione culturale cheFare: l’artista olandese Kevin Van Braak condurrà dei laboratori con adolescenti e anziani del quartiere, volti alla produzione di mezzi di comunicazione, come una radio comunitaria, una campagna di affissioni o un numero speciale di un periodico di quartiere.

Lacittàintorno promuove inoltre momenti di riflessione trasversale sulla rigenerazione urbana e sulle sfide dello sviluppo sostenibile nelle città, coinvolgendo non solo architetti e urbanisti ma anche la società civile, il mondo dell’impresa, del commercio, dell’artigianato e i cosiddetti citymaker: è in questo spirito che giovedì 23 e venerdì 24 novembre Lacittàintorno curerà una parte del convegno nazionale di urbanistica Urbanpromo, al Palazzo della Triennale a Milano. A seguire, prenderà forma Altrecittà, un programma di incontri di riflessione sui temi della sostenibilità economica, abitativa, ambientale e sociale nelle città, sviluppato insieme a Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e che prevede il coinvolgimento attivo delle realtà associative presenti sui territori.

Grande attenzione è dedicata infine alle scuole e ai bambini che le frequentano: la Cooperativa Sociale Spaziopensiero sta coinvolgendo gli allievi delle scuole elementari delle aree Adriano/Via Padova e Corvetto/Chiaravalle nella scoperta del proprio quartiere e nell’elaborazione di idee e soluzioni per migliorare la qualità della vita.

«Riqualificare le periferie non significa soltanto investire nella ristrutturazione dei beni materiali, ma anche riempire di iniziative sociali e di aggregazione i quartieri, per coinvolgere chi li abita e dare a tutti una possibilità di riscatto», commenta il sindaco di Milano Giuseppe Sala: «abbiamo portato avanti questa nostra convinzione con il Bando alle periferie, che si è da poco concluso con una straordinaria partecipazione, e continuiamo a portarla avanti dando convintamente il nostro appoggio a progetti validi come Lacittàintorno di Fondazione Cariplo».

Il programma completo e aggiornato delle iniziative è sul sito www.lacittaintorno.it.

Potrebbe interessarti anche: , Milano plastic free: 100 globi d'artista in città per un futuro sostenibile , Mobilità sostenibile a Milano? Auto, scooter, bici: i servizi green per muoversi senza inquinare , Spirit de Milan chiuso, ecco perché: il locale «ostaggio della burocrazia» , Atm Milano: prorogata la validità dei biglietti a 1,50 euro e nuove tessere gratuite per gli under 14 , Gli rubano la bici nel giorno del suo sesto compleanno: gli agenti fanno una colletta per donargliene una nuova

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.