Saldi invernali 2023 Genova: quando iniziano e parcheggi gratis per due weekend

Saldi invernali 2023 Genova: quando iniziano e parcheggi gratis per due weekend

Attualità Genova Lunedì 2 gennaio 2023

Clicca per guardare la fotogallery
© pixabay.com

Genova - I saldi invernali 2023 si avvicinano: la Regione Liguria ha da tempo fissato le date dei saldi che avranno inizio giovedì 5 gennaio e termineranno sabato 18 febbraio 2023. I saldi a Genova iniziano con quattro giorni di parcheggi gratis nelle aree di sosta comunali. In occasione del primo weekend di saldi invernali, a partire da giovedì 5 gennaio, su tutto il territorio genovese sarà possibile usufruire dei parcheggi gratis nelle zone Blu Area e nelle Isole Azzurre (ovvero le aree gestite da Genova Parcheggi). La temporanea sospensione della validità della sosta a pagamento su suolo pubblico nelle aree regolamentate secondo i regimi Blu Area e Isola Azzurra è prevista a Genova giovedì 5 gennaio, sabato 7 gennaio, e sabato 14 gennaio, giornate in cui i parcheggi saranno gratis.

Una volta parcheggiata gratis l'automobile, è il momento di ripassare le norme per la tutela dei consumatori: è sempre bene fare attenzione anche perché, in occasione dei saldi invernali 2023, il Parlamento Europeo ha emanato nuove regole, approvate dal Consiglio dei Ministri lo scorso 2 dicembre. Nei casi di contratti con clausole vessatorie, condotte commerciali scorrette, concorrenza sleale o comunicazioni commerciali non veritiere, la tutela degli utenti viene ampliata e si inaspriscono di conseguenza le sanzioni nei confronti dei potenziali truffatori.

Ecco il nuovo vademecum per acquistare in maniera consapevole

  • Tutti i prodotti dovranno essere accompagnati dalprezzo praticato negli ultimi 30 giorni.Gli annunci di riduzione del prezzo, quindi, dovranno indicare anche quello praticato nei 30 giorni precedenti: questa è la prima, grande novità di questi saldi. Da questa regola, tuttavia, saranno esentati i prodotti presenti sul mercato da meno di trenta giorni nonché quelli agricoli e gli alimentari deperibili.

  • Come tutti gli anni, per i negozianti è previstol’obbligo di esporre il prezzo iniziale, il prezzo scontato e la percentuale di sconto applicata(occhio quindi al cartellino!).Il venditore è tenuto ad applicare lo sconto dichiarato; se alla cassa viene praticato un prezzo o uno sconto diverso da quello indicato, sarà bene comunicarlo al negoziante e non esitare, in caso di difficoltà, a contattare l’ufficio di Polizia Municipale del Comune.

  • Non è invece obbligatorio permettere il cambio di un prodotto o di un capo esente da difetti dopo l’acquisto: la possibilità di cambio è rimessa alla discrezionalità del commerciante (conservare comunque lo scontrino, nel caso l’esercente lo permetta!).

  • È importante conservare sempre lo scontrino soprattutto per glieventuali difetti che si palesano dopo l’acquisto: la legge garantisce all’acquirente il diritto di cambiare la merce difettosa anche nel periodo dei saldi. Ogni bene acquistato da un consumatore per uso proprio e della propria famiglia, gode di unagaranzia piena ed assoluta di due anni, e di almeno un anno quando si tratta di un bene usato. Il venditore è obbligato per legge a fornire questa garanzia e, quindi, è obbligato a sostituire l’articolo difettoso anche se dichiara che i capi in saldo non si possono cambiare.

  • In molte Regioni è previsto l’obbligo diseparare i prodotti in saldo da quelli a prezzo normalee, quando non è possibile, è necessario utilizzare cartelli o altri mezzi per fornire informazioni non ingannevoli.

  • Se il negoziante espone articoli delle stagioni precedenti, deve indicarlo con chiarezza e garantire, a sua volta, un ulterioredeprezzamento rispetto a quelli della stagione corrente.

  • Per l’acquisto con carta di credito delle merci in saldo valgono le stesse regole dell’acquisto a prezzo pieno: ciò significa che i negozianti sono tenuti ad accettarla anche nel periodo dei saldi.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

La nostra azienda nel corso del 2022 a fronte della domanda di agevolazione presentata in data 05/08/2020 a valere sull’Azione 3.1.1 "Covid19" del POR FESR 2014-2020 ha ricevuto il sostegno finanziario dell’Unione Europea per la realizzazione di un programma di investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale "Covid19 – Adeguamento processi produttivi delle PMI"