La rinascita di Ottone, da cane killer a molecolare. Ecco la sua storia - Genova

La rinascita di Ottone, da cane killer a molecolare. Ecco la sua storia

Attualità Genova Sabato 17 settembre 2022

Clicca per guardare la fotogallery
Vassilia Sacco con Ottone
© Valentina Giulia Leone Fantini

Genova - Anche gli animali, così come gli esseri umani, possono aver bisogno di una seconda possibilità. Riceviamo da Ivan Schmidt (Dog Trainer Professional) e pubblichiamo la storia della rinascita del cane Ottone, un Meticcio molosso che vive con la sua proprietaria.

"Purtroppo, un giorno, un fornitore uscendo dalla proprietà dimentica di chiudere il cancello alle sue spalle, fatto questo che permetterà a Ottone di uscire dalla medesima e aggredire un altro cane. Il cane aggredito, purtroppo, non ce la farà. La proprietaria del cane deceduto riporta ferite lievi (8 giorni di prognosi), nel tentativo di separarli.

Ottone finisce sui giornali e viene definito un Killer dalla stampa e dalla comunità. La sua proprietaria, seguendo iter di legge su indicazione ASL, si affida obbligatoriamente alla relazione di una comportamentalista. La stessa si era già affidata precedentemente a un percorso di rieducazione in un centro cinofilo, dove venivano eseguite le valutazioni intraspecifiche e il lavoro utilizzando dei cani finti di "peluche" a rete e a distanza. Prassi questa inutile e ridicola.

Il percorso di recupero comportamentale fu interrotto durante il lockdown del Covid-19. Ovviamente, in tutto questo, nessun educatore, nessun comportamentalista e nessun veterinario ha mai osato oltrepassare il cancello dove lui viene tenuto. Nessuno ha mai preso (fino a oggi) Ottone al guinzaglio, nemmeno al centro cinofilo che lo seguiva. In compenso, però, qualcuno ha 'consigliato' alla proprietaria la soppressione dell'animale, perché ritenuto pericoloso per la società".

Poi la rinascita. "Ottone inizia, sotto la supervisione di Ivan Schmidt, un nuovo percorso di riabilitazione comportamentale dove in particolare sono stati da subito utilizzati i protocolli di Mantrailing applicati alla rieducazione comportamentale e dove, insieme al suo conduttore Vassilia Sacco, ha dimostrato di avere delle grandi abilità nella ricerca di persone. Per questo motivo implementeremo questa sua attitudine naturale per poi portarlo un domani, terminato il percorso a svolgerlo come suo lavoro. Il percorso prevederà altre tecniche di recupero come ad esempio l'idroterapia e il ripristino di pattern comportamentali di comunicazione intraspecifica".

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.