In Val Bisagno 1500 nuovi cassonetti intelligenti per la raccolta differenziata - Genova

In Val Bisagno 1500 nuovi cassonetti intelligenti per la raccolta differenziata

Attualità Genova Martedì 1 marzo 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© Facebook.com/buccipergenova

Genova - Con la presentazione del nuovo Sistema Integrato ed evoluto per la raccolta dei rifiuti alla Sciorba e il posizionamento delle prime ecoisole nel territorio del Municipio IV Media Valbisagno, Amiu Genova ha dato il via al nuovo sistema di raccolta differenziata bilaterale di prossimità ad accesso controllato a Genova, sia per le utenze domestiche che per le utenze non domestiche. Lo scopo del nuovo sistema è raggiungere nel tempo, anche grazie all'indispensabile collaborazione di tutta la cittadinanza, una percentuale della raccolta differenziata tra le più alte in Italia.

La prima parte del progetto si svilupperà fino a metà giugno e a livello logistico vedrà il posizionamento di 1500 nuovi contenitori nei quartieri di Struppa, Molassana e Staglieno. Un piano che entro il 2022 interesserà anche i quartieri di Marassi, Foce e Albaro. Il sistema è costituito da cassonetti per la raccolta differenziata di nuova generazione, con cubatura più ampia e forma e caratteristiche utili a evitare depositi non consentiti. I contenitori sono inoltre rivestiti di infografiche anteriori e posteriori con indicazioni utili al corretto conferimento dei rifiuti. Un rinnovamento ampio, che prevederà anche l'utilizzo di automezzi di nuova generazione.

«Con l'introduzione del nuovo sistema di cassonetti inizia una nuova stagione della raccolta differenziata nella nostra città - spiega il sindaco di Genova, Marco Bucci - È un impegno da parte dell'amministrazione, ma è più che mai necessario l'impegno da parte dei cittadini. È fondamentale fare una sempre una più corretta e attenta raccolta differenziata: per l'ambiente, ma soprattutto, per le nuove generazioni». «Grazie al Contratto di Servizio firmato con Città Metropolitana nel corso di questo ciclo amministrativo, Amiu Genova è in grado di attuare gli investimenti previsti dal Piano Industriale - dice Matteo Campora, assessore all'Ambiente e Transizione Ecologica del Comune di Genova - L'azienda ha quindi finalmente risorse e strumenti progettuali utili a raggiungere gli obiettivi che i soci azionisti le hanno affidato. Il nuovo sistema di raccolta appena partito consentirà la crescita della percentuale di differenziata a Genova, migliorando ulteriormente igiene, decoro e qualità della città».

Per le utenze domestiche, l'apertura dei contenitori sarà inizialmente regolata dalla semplice pressione del pulsante di attivazione, la cui individuazione è facilitata da una freccia. Nei prossimi mesi, e dopo opportuno avviso, le modalità di apertura dei contenitori cambieranno e per conferire i rifiuti sarà necessario l'uso di una tessera che verrà consegnata per tempo. Per le utenze non domestiche i contenitori sono invece già apribili esclusivamente dagli utenti abilitati tramite una tessera elettronica, che Amiu Genova distribuisce gratuitamente agli interessati. Sarà inoltre possibile aprire i cassonetti utilizzando la app digitale dedicata. Grazie alla collaborazione con le associazioni di consumatori, nella prima fase di posizionamento dei contenitori sarà anche prevista la presenza di personale a presidio delle postazioni: gli operatori illustreranno ai cittadini il funzionamento dei nuovi cassonetti, sensibilizzando inoltre al corretto conferimento dei rifiuti secondo le regole della raccolta differenziata.

«Amiu Genova è nelle condizioni di poter fare quegli investimenti che il territorio attende da anni - dice Pietro Pongiglione, presidente Amiu - e oggi presentiamo quello che è sicuramente l'investimento principale. Amiu sta facendo la propria parte e rivolge un appello alla cittadinanza affinché ognuno dia il proprio contributo: l'obiettivo di aumentare in maniera importante la raccolta differenziata dev'essere un impegno condiviso. Chiediamo, quindi, a tutti di organizzarsi già nella propria abitazione per fare la raccolta differenziata: basta davvero poco impegno per ottenere un grande risultato».

«Siamo molto contenti, come Municipio IV Media Val Bisagno - spiega Lorenzo Passadore, ssessore all’Assetto del territorio Lorenzo Passadore - di aver contribuito a questo progetto partito da Amiu Genova su input del comune e che oggi si inaugura nella sua fase iniziale. C’è ancora un grandissimo lavoro da fare, soprattutto per quanto riguarda le aree collinari per le quali dovrà essere fatto un lavoro capillare per individuare i luoghi migliori dove installare le postazioni. Il nostro Municipio è operativo e continuerà a esserlo in questo progetto per lavorare tutti insieme per una puntuale e ampia condivisione dei luoghi delle postazioni».

Amiu Genova ha anche attivato la campagna informativa sull'avvio della nuova raccolta per i residenti di Struppa, Molassana e Staglieno, circa 24.500 famiglie. In 1300 portoni e nelle cassette della posta i cittadini potranno trovare l'avviso del nuovo servizio, una brochure sulla raccolta differenziata e tante altre informazioni utili legate al riciclo e al corretto conferimento dei rifiuti. Ulteriori informazioni potranno essere trovate sul sito Amiu Genova e sui canali social di Amiu.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.