Circumnavigando Festival 2021 a Genova: il programma, con riapertura dell'ex teatro Altrove

Circumnavigando Festival 2021 a Genova: il programma, con riapertura dell'ex teatro Altrove

Teatro Genova Domenica 12 dicembre 2021

di Silvia Frattini
Clicca per guardare la fotogallery

Sarabanda annuncia l'annullamento - in rispetto alle misure anti covid 19 - dell'evento Seven Nights Alone previsto oggi 26 dicembre al TIQU/Teatro Internazionale di Quartiere e la sostituzione - martedì 28 dicembre alla Sala Dino Campana - dello spetatcolo "What to do now" di Francesco Sgrò, con "GIBBON", show fuori programma delle star della giocoleria mondiale Patfield & Triguero (Compagnia Gandini Jugglings), che travolgr il pubblico con la sua comicità surreale e irresistibile.

Genova - Circumnavigando, il Festival Internazionale di Circo Teatro tra i più seguiti in Italia, invade i palcoscenici, le strade e le piazze di Genova con una XXI edizione che porta in città 16 compagnie di artisti in arrivati per l’occasione da ogni parte del mondo. Corpi Oggetti Spazi / Nuove scritture e Interpretazioni sulla Giocoleria, sono le parole che definiscono il tema di quest'anno. Grazie al dialogo tra le discipline performative e il circo contemporaneo, il direttore artistico Boris Vecchio e l'associazione Sarabanda, propongono un focus approfondito su materiamovimento e gioco: punto di partenza creativo e narrativo, per stupire ancora una volta il pubblico con l’invenzione di equilibrismi sempre nuovi. 

Le compagnie che animano la città di Genova vengono dalle più disparate parti del mondo: Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna e, quest’anno, anche Giappone. Tra gli spettacoli più attesi, insieme ai Gandini Juggling (UK) con il loro Smashed (mercoledì 29 dicembre), arrivano dall’estremo oriente la compagnia di Hisashi Watanabe con Inverted Free (lunedì 27 dicembre) e lo spettacolo Yokai Kemame - in prima nazionale mercoledì 29 e giovedì 30 dicembre - nato dalla collaborazione tra la compagnia francese De Fracto e la nipponica Atami To Kuchi. Contaminazioni tra oriente e occidente sono al centro anche dell’ipnotico Yin Zero (domenica 26 dicembre) dei Monad (FR), dove Cyrille Humen e Van-Kim Tran mescolano il fascino dei dervisci rotanti e della danza buto al virtuosismo della giocoleria più geniale. Tra le altre première in cartellone, le incredibili manipolazioni al polistirolo di Materia (lunedì 27 dicembre), il nuovo spettacolo di Andrea Sallustri (IT/D), un artista che riesce sempre a sorprendere gli spettatori con creazioni rivoluzionarie e nouvelle magie. Suggestioni teatrali e acrobatiche si fonderanno invece nella cura estrema di ogni micro-dettaglio in X Season (martedì 28 dicembre) di Audrey Decaillon (FR), uno dei molti modi di occupare e reinventare spazio e cose che attraverseranno tutto il cartellone del Festival. Un parterre de roi a cui si affianca la poesia dei Rasoterra con il loro Happiness (domenica 26 dicembre) che porta on the road un caloroso invito alla gioia, sempre dietro l’angolo. Tutto questo, mentre nel Cortile Maggiore di Palazzo Ducale è allestita - da domenica 26 a giovedì 30 dicembre - La Dinamo del controvento, una magica giostra musicale che trasporta gli spettatori in un mondo di sogni e fantasia, con la Compagnia Grandet Douglas (IT/FR). 

La programmazione tocca 16 location, tra le più prestigiose della città, dai palcoscenici del Teatro Nazionale di Genova e della Fondazione E. Luzzati Teatro della Tosse - Teatro del Ponente alle sale e ai cortili di Palazzo Ducale e del centro storico. Per la prima volta anche il Museo Civico di Storia Naturale Giacomo Doria è coinvolto nella manifestazione con una delle performance più originali in programma: Little Garden di Fabrizio Solinas (giovedì 30 dicembre), un’ode alla vita organica e inorganica che si inserisce perfettamente nell’atmosfera delle splendide collezioni scientifiche in esposizione. 

Durante il Festival riapre al pubblico anche lo storico spazio di Palazzo Fattinanti-Cambiaso, l'ex Teatro Altrove, nel cuore del quartiere Maddalena: il TIQU / Teatro Internazionale di Quartiere (ex Teatro Altrove) rialza il sipario a cura di Associazione Sarabanda. Ad aprire i giochi in questa location, domenica 26 dicembre, un evento in collaborazione con Elettropark FestivalSeven Nights Alone - hybrid set (live/dj set), progetto dell’artista audiovisivo Cesare Bignotti in arte Useless Idea; nei giorni successivi, spettacoli, laboratori e videoproiezioni: da TOV - Take Off Videotelling e TOF - Take Off Formazione (lunedì 27 e martedì 28 dicembre), con i partner Fondazione Cirko Vertigo e IdeAgorà nell’ambito di TakeOff 2.0, dispositivo di internazionalizzazione del Circo Contemporaneo e delle Arti performative italiane, a FNAS LAB @CIRCUMNAVIGANDO FESTIVAL, un percorso di formazione che mette al centro lo sviluppo di progetti creativi e performing art nello spazio pubblico, per favorire la rigenerazione urbana e il coinvolgimento delle comunità. 

Tanti gli spettacoli gratuiti, ma anche molte le promozioni per gli spettacoli a pagamento, creato anche uno sconto Green per coloro che si presentano in biglietteria un titolo di viaggio di un mezzo di trasporto pubblico usato per raggiungere il luogo dello spettacolo (bus, treno, ecc…). Prosegue poi la collaborazione con Palazzo Ducale e le sue esposizioni, così come l’Acquario di Genova con la Promo Viceversa.

La presenza dinamica nel tessuto urbano e sociale della città  è e resta un requisito fondamentale di tutta l’attività di Associazione Sarabanda IS. Per questa ragione, Circumnavigando Festival vede due giornate di anteprima ricche di eventi collaterali al Festival - sabato 11 dicembre in Centro Storico e domenica 12 dicembre a Genova/Pegli - animate dai 3 spettacoli selezionati della call Creazioni Urbane rivolta alle compagnie liguri del settore e organizzata con il sostegno e la collaborazione del Comune di Genova.  

Inaugura poi ufficialmente la manifestazione con due eventi che metteranno local e global a confronto: domenica 19 dicembre Circumnavigando al parco - Ambientamenti Urbani a Casa Gavoglio (Lagaccio) con una giornata di laboratori gratuiti per bambini e; e martedì 21 dicembre al Liceo Coreutico Piero Gobetti, con Lea Lagrand (FR) e il suo spettacolo La Chute, avvio del Progetto Circostanze che, con il sostegno di Fondazione Nuovi Mecenati, percorre il Festival in un fil rouge che coinvolge alcune delle maggiori compagnie in calendario.

Non da meno la collaborazione del Sestiere del Molo, un Patto di sussidiarietà nel quale Sarabanda è socio con il Comune di Genova in una compagine di ben 54 realtà della città (tra il mondo del sociale e della cultura). L’azione è volta in 5 anni alla riattivazione e miglioramento di quello che è chiamato Sestiere del Molo, un’area del Centro storico che si fa promotrice di rigenerazione degli spazi intrecciata con la rigenerazione del tessuto sociale.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.