Genova la 'Superba': perché questo soprannome? Significato e origine

Genova la 'Superba': perché questo soprannome? Significato e origine

Attualità Genova Martedì 13 aprile 2021

Genova
© Pixabay

Genova - Genova è soprannominata la 'Superba'. Un appellativo importante, regale. Incastonata tra mare e monti, a Genova è possibile vedere le alture innevate con i piedi sulla spiaggia. Ma è una città anche ricca di storia, con il suo centro storico più grande d'Europa tra Palazzi dei Rolli, imponenti chiese e monumenti tra i caruggi. La Superba è un soprannome che ha origini lontane.

Cosa siginifica? Imponente, grandiosa, ma anche altera e orgogliosa. Ma ecco da cosa deriva l'aggettivo Superba, ricondotto a Genova ancora oggi. Il "responsabile" è Francesco Petrarca (Arezzo 1304 - Arquà Petrarca 1374). Vissuto nel XIV secolo, il poeta toscano Petrarca si recò a Genova nel 1358 e la descrisse con ammirazione nel suo brano Descrizione di Genova.  Nelle sue parole compare l'appellativo di Superba, con una previsione del futuro. "Veniamo a Genova, che dici di non aver mai visto. Vedrai una città regale, addossata ad una collina alpestre, Superba per uomini e per mura, il cui solo aspetto la indica signora del mare; la sua stessa potenza, come è già accaduto a molte città, le nuoce e le reca danno, perché offre materia alle contese e alle gelosie cittadine".

Considerato precursore dell’Umanesimo, il poeta scrisse l'Itinerarium, un'epistola indirizzata al suo amico (e pellegrino) Giovanni Mandelli. Nell'epistola, in cui descriveva un percorso per visitare i luoghi sacri della vita di Gesù partendo da Genova, Petrarca si rifersce alla città come 'Superba' e 'Signora del Mare'. Per oltre otto secoli capitale dell'omonima Repubblica, Genova è stata chiamata anche La Dominante, La Dominante dei mari e La Repubblica dei Magnifici. Ma è ancora così?

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.