Zona arancione, a Genova ristoratori e non solo in piazza: manifestazione il 15 marzo

Zona arancione, a Genova ristoratori e non solo in piazza: manifestazione il 15 marzo

Attualità Genova piazza De Ferrari Lunedì 15 marzo 2021

di A.S.
Protesta dei ristoratori a Genova
© Enrico Vinelli - Facebook.com

Genova - Con la Liguria che torna in zona arancione dal 15 marzo 2021, i ristoratori e tante altre categorie fortemente colpite dal Covid scendono nuovamente in piazza. Nelle scorse settimane, con la nostra regione in fascia gialla, almeno i ristoratori hanno respirato un po', facendo registrare il tutto esaurito nei weekend. Da oggi, però, fino a Pasqua sarà solo asporto e delivery. Poi ci sono i problemi Ristori e cassa integrazione che tardano ad arrivare.

È lungo l'elenco dei settori, che scendono in piazza lunedì 15 marzo 2021 alle ore 16 in piazza De Ferrari, nel pieno centro di Genova, per protestare contro le "mancanze" del Governo. Ristoratori, baristi, ma anche gestori di palestre e piscine, lavoratori del turismo, discoteche e spettacolo, musicisti, grossisti, tassisti, sale bingo e sale scommesse e "tutti quelli che hanno subito una perdita o disagi da questa situazione". Gli organizzatori intendono dare vita a una manifestazione pacifica, apolitica, autonoma, senza sigle identificative.

«Nessuna risposta dal governo, dobbiamo andare avanti», si legge nel volantino della protesta del 15 marzo a Genova. Occorre ricordare che, in zona arancione, non ci si può spostare dal proprio Comune e che l'invito è quello di rispettare le misure anti covid. La volontà degli organizzatori è quella di fare una manifestazione-corteo, e non un evento in forma statica, percorrendo diverse vie centrali di Genova.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.