Carnevale in Liguria: 5 dolci tipici da portare in tavola - Genova

Carnevale in Liguria: 5 dolci tipici da portare in tavola

Food Genova Giovedì 11 febbraio 2021

di A.S.
Chiacchiere
© Pixabay

Genova - Con l'arrivo del Carnevale 2021, non possono mancare i dolci. Giovedì 11 febbraio (Giovedì grasso) hanno inizio i festeggiamenti, quest'anno frenati dalla pandemia. Niente sfilate con i carri, niente feste in piazza in maschera. Anche i coriandoli e le stelle filanti, che tanto fanno divertire i bambini, dovranno aspettare il 2022.

Il Carnevale segna il passaggio dall'inverno alla primavera, unendo grandi e piccini. Se i festeggiamenti più caldi sono rimandati al prossimo anno, ci si può sbizzarrire a tavola. E la Liguria, con i suoi dolci tradizionali e super gustosi, non resta indietro. Ecco 5 dolci liguri di Carnevale da portare in tavola, proposti dal portale La Mia Liguria:

  • Le bugie, o chiacchiere. A Carnevale ogni scherzo vale! Soprattutto se ci sono le dolci bugie: classiche o farcite alla marmellata o cioccolata sono una ghiottoneria unica di questa festa. Preparate con semplici ingredienti come uova, farina e burro le bugie sono il dolce per antonomasia del Carnevale. Croccanti ma friabili, sottili e ricoperte di zucchero a velo, le bugie non possono mancare tra i coriandoli, stelle filanti, maschere e scherzi. Si possono fare fritte o al forno: qui la ricetta.
  • Frittelle di mele del Borgo Coscia. Le frittelle di mele sono un dolce tipico del Borgo di Coscia (Alassio). Si possono degustare ogni anno in occasione della grande festa del borgo che celebra la vittoria degli abitanti sui pirati saraceni del 1500. E, per Carnevale, sono ottime per festeggiare anche i piaceri del palato.
  • Latte fritto. Una ricetta molto semplice, un'autentica armonia di gusto, eleganza e dolcezza. Tipico dessert genovese si presta a essere servito come dolce in più occasioni oltre a corredo del famoso fritto all’italiana. Nato dalla tradizione povera della gastronomia genovese è oggi un dolce annoverato nella pasticceria italiana. Qui la ricetta del latte dolce fritto, per farlo a casa.
  • Le castagnole. Tipico dolce di Ventimiglia, unico nel suo genere e diffuso già alla fine del 1700, dalla forma di una castagna, delle dimensioni di qualche centimetro, e dal gusto speziato.
  • Sciumette. Dolce leggero, dal colore bianco crema, a base di bianco d'uovo. Tipiche del periodo del carnevale, furono talmente apprezzate da essere diffuse tutto l'anno sino a quando l'uso si perse a vantaggio (svantaggio) di altri dolci più elaborati. I genovesi sono rimasti legati a questo dolce e ne rimpiangono il gusto delicato e l'inconfondibile leggerezza. Ora sono patrimonio di rari cultori dei dolci della tradizione.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.