OperaLand, Genoa opera Festival for kids: gli spettacoli in streaming - Genova

OperaLand, Genoa opera Festival for kids: gli spettacoli in streaming

Teatro Genova Martedì 5 gennaio 2021

OperaLand - Don Pasquale
© Associazione Sintesi

Mentelocale.it è mediapartner  web di OperaLand

Genova - L’emergenza sanitaria ha messo in crisi il settore cultura impedendo lo svolgimento di molti eventi tra cui quelli destinati ai giovani. Ma c’è chi resiste. È il caso di OperaLand, l’associazione culturale genovese che dal 2017, partendo dal Teatro Carlo Felice, ha collaborato con diverse prestigiose realtà locali per tramandare alle giovani generazioni che costituiscono il pubblico e i lavoratori dello spettacolo di domani, l’amore per l'arte, per la musica e per l’opera tramite attività studiate ad hoc.

Dalla sua fondazione, OperaLand ha avviato un progetto scuole che comprende laboratori in classe e curato spettacoli e altre attività per i giovani, coinvolgendo l’Accademia Ligustica di Belle Arti e il Liceo Coreutico Gobetti, i cui studenti hanno l’opportunità di svolgere stage e alternanza scuola-lavoro nelle produzioni d’opera. OperaLand ha inoltre collaborato con SempreVerdi Festival, Biblioteca internazionale per ragazzi De Amicis, TG dei ragazzi e curato laboratori musicali per non vedenti insieme ai professori d’orchestra del Teatro Carlo Felice.

Nel 2020, grazie al bando Genova città dei Festival, istituito dal Comune, nasce OperaLand - Genoa opera Festival for kids, rassegna lirica specificamente dedicata ai giovani ma fruibile gratuitamente da tutti. In considerazione delle restrizioni dovute all'emergenza epidemiologica Covid-19, infatti, il progetto si svolgerà interamente in streaming. Le riprese video di tutti gli spettacoli, le interviste, i contenuti speciali sull’opera e sull'esclusiva location del Museo d'Arte Orientale Edoardo Chiossone, nel cuore della città, saranno disponibili online a partire da metà gennaio 2021 e costituiranno ad ogni effetto un Festival virtuale fruibile sulla webTV e sui canali social di OperaLand e sulla pagina Facebook di mentelocale.it.

In cartellone tre titoli di opera buffa (genere che OperaLand predilige per comunicare coi giovani), che vedono la partecipazione di artisti e collaboratori liguri che compongono tre cast di altissimo livello come si legge nell’area dedicata del sito di Operaland: Don Pasquale, La serva padrona e La Cenerentola saranno eseguite al pianoforte con regie realizzate nel rispetto delle norme di sicurezza da Fabiola Di Blasi e Gualtiero Ristori.

«Come promesso, dall’inizio dell’emergenza abbiamo lavorato a nuovi progetti che rispettassero la nostra mission e si sposassero bene con il periodo che stiamo vivendo. Per motivi noti a tutti, abbiamo dovuto rinunciare ai laboratori e al pubblico in presenza ma ci siamo reinventati in rete sfruttandone il potenziale. Oltre alla web series I mestieri dello spettacolo, manderemo in streaming un Festival di tre titoli di opera buffa e tanti contenuti speciali. Non è semplice realizzare spettacoli in questo periodo ma neanche impossibile», dicono Fabiola Di Blasi e Laura Baldis, che firmano la direzione artistica del Festival: «Abbiamo voluto, con determinazione, evitare che questo diventasse l’ennesimo evento annullato e con grande impegno, il giusto team e la collaborazione del Museo Chiossone, eccellenza genovese, siamo riusciti a realizzare dei buoni contenuti».

Lavorare in sicurezza, per chi fa teatro, non è solo questione di mascherine e distanziamenti, come spiega Camilla Ruffini, supervisore costumi: «Non potendo avere una sartoria di appoggio dove sanificare i costumi di scena, abbiamo preferito che ogni artista portasse abiti propri. Abbiamo lavorato sinergicamente, a distanza, in modo telematico: ho raccolto delle immagini di riferimento che, una volta approvate dai registi, sono state inviate ai singoli artisti affinché individuassero, tra i loro capi, quelli più simili a quanto richiesto. Nei giorni di girato ci siamo incontrati di persona e ho ricreato l'immaginario che volevamo evocare componendo i costumi di scena con i capi di ciascuno».

Il Festival ha il patrocinio e supporto di Andersen, rivista e premio per il mondo dell’infanzia, Università di Genova, Liceo coreutico Gobetti, Best Western Plus City Hotel, NH Genova CentroAssociazione OperaOpera e Associazione Amici del Teatro Carlo Felice e del Conservatorio Nicolò Paganini. Media Partner: TG dei Ragazzi , OperaLife, Associazione Sintesi.

Media partner web è mentelocale.it e trasmetterà sulla sua pagina Facebook la diretta delle 3 opere.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.