Capodanno 2021: botti vietati con sanzioni fino a 500 Euro. Le regole - Genova

Capodanno 2021: botti vietati con sanzioni fino a 500 Euro. Le regole

Genova Giovedì 31 dicembre 2020

© pixabay.com

Genova - In occasione della notte di Capodanno 2021 scatta come sempre, a partire dalle ore 19.30 del 30 dicembre 2020, il divieto di detenzione e uso di ogni artificio pirotecnico e materiale esplodente in area pubblica e aperta al pubblico, anche non frequentata da persone.

Lo stabilisce l’ordinanza firmata dal sindaco di Genova Marco Bucci in previsione della notte di San Silvestro, che celebra il Capodanno 2021 anche in quest'anno di pandemia.

L’ordinanza ribadisce inoltre – come da Dpcm 3 dicembre e 18 dicembre 2020 – che per l’intera giornata del 31 dicembre e del primo gennaio 2021 è vietata ogni forma di assembramento, uscire dalla propria abitazione se non per comprovate esigenze di lavoro, salute o situazioni di necessità.

Su tutto il territorio cittadino, dalle 19.30 del 30 dicembre, alle 24 del 1° gennaio 2021, l’inosservanza della disposizione, fatte salve le sanzioni anche penali previste dalla normativa vigente, sarà punita con una sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 500 Euro.

All’atto della contestazione della violazione è anche stabilito il sequestro degli artifici pirotecnici e del materiale esplodente detenuto dal trasgressore. È anche possibile l’applicazione di ulteriori sanzioni per le violazioni di speciali disposizioni legislative o regolamentari.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.