Spiagge libere Liguria: gratis e senza prenotazione. Il gruppo su Facebook - Genova

Spiagge libere Liguria: gratis e senza prenotazione. Il gruppo su Facebook

Cultura Genova Venerdì 22 maggio 2020

© Daniel70mi Falciola - Flickr.com

Genova - È nato su Facebook il gruppo Spiagge Libere Liguria che, in poche settimane dalla sua nascita, ha raggiunto oltre 9100 iscritti. Il gruppo, che promuove il motto Il mare è di tutti, tranne di chi lo inquina, ha l’obiettivo di tutelare e valorizzare le spiagge libere di Liguria. Spiagge Libere Liguria si inserisce nella prospettiva della valorizzazione del territorio e della tutela dell’ambiente.

Le spiagge libere in Liguria, e in Italia, sono un patrimonio di tutti. Sono ben 32 le spiagge Bandiere blu in Liguria nel 2020. Eppure le spiagge libere sono sempre più ridotte nella loro superficie e limitate nella loro agevole fruizione da parte dell'utenza.

Il gruppo Facebook Spiagge Libere Liguria vuole far sentire la propria voce chiedendo che «tutte le spiagge libere, anche nella presente fase di riapertura, siano aperte e accessibili al pubblico (anche quelle ancora interdette) per la libera fruizione; che l'accesso non sia a pagamento, che non ci sia bisogno della prenotazione per l'accesso e che non ci sia ingerenza da parte degli stabilimenti balneari limitrofi nella gestione di prenotazioni fisiche o virtuali, pagamento di pedaggi o regolamentazione di accessi».

Sulla sua pagina, il gruppo richiede anche che la superficie e il numero delle spiagge libere (che sono diverse dalle spiagge libere e attrezzate) «non siano ridotti rispetto al totale delle scorse stagioni e che le stesse siano tenute pulite e dotate di una doccia di acqua dolce e bidoni da spiaggia per i rifiuti». E ancora chiede «che ogni limitazione agli accessi o controllo sia previsto non oltre il 31 luglio 2020, data di scadenza dello stato di emergenza dovuto al Coronavirus) e che sia necessariamente preventivato per periodi di tempo determinati a cadenza quindicinale, previo monitoraggio dello stato dei contagi eventuali  e che ogni provvedimento limitativo degli accessi venga adottato previa adeguata istruttoria». Tra le richieste anche che «a soluzione dell'emergenza Covid, sia rivista la proporzione di spiagge libere rispetto a quelle degli stabilimenti in concessione più vicine alle percentuali europee».

Potrebbe interessarti anche: , Cosa fare in Liguria il 2 giugno? I beni Fai sono aperti a offerta libera, ecco quali , Parco Beigua: escursioni e itinerari con le guide. Il programma , Riapre l'Abbazia di San Fruttuoso di Camogli: prenotazioni, giorni e orari e regole , Itinerario Borzoli-Cassinelle: l'antica abbazia abbandonata alle spalle di Sestri Ponente , Stelle nello Sport: tre mesi di impegno al fianco delle scuole

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.