Genova, per la consegna a domicilio disponibili anche i taxi

Genova, per la consegna a domicilio disponibili anche i taxi

Attualità Genova Mercoledì 1 aprile 2020

© Pixabay

Genova - Dal 1 aprile 2020, tutti i Taxi e gli Ncc della regione Liguria possono essere utilizzati per la consegna a domicilio di beni di prima necessità. Lo stabilisce una ordinanza della Regione Liguria, che ha accolto una richiesta inoltrata da Gexi Genova Taxi e Confcommercio Genova, potenziando di fatto un servizio di consegna a domicilio che ultimamente stava riscontrando difficoltà e ritardi. Il servizio sarà effettuato con le dovute precauzioni sanitarie e prevvederà un costo simbolico (tariffe differenziate a seconda che ci si trovi a Genova o altrove: nel capoluogo il costo massimo applicabile è di 10 euro per il ritiro e la consegna del bene all'interno dello stesso municipio).

L'obiettivo è quello di facilitare il più possibile, in un momento di emergenza sanitaria e di limitazioni negli spostamenti, la reperibilità dei beni di prima necessità, evitando lunghe code dovute al contingentamento degli ingressi in farmacie e supermercati. «Il nostro servizio è riservato esclusivamente al trasporto persone, è stata necessaria una deroga ai regolamenti che sia il Governatore Toti che l'Assessore ai Trasporti del Comune di Genova Matteo Campora, hanno recepito in tempi rapidissimi, di questo li ringraziamo», commenta Simone Gambaro, presidente di Gexi.

«Non abbiamo mai abbandonato le nostre vie e le nostre piazze, abbiamo sempre garantito il servizio taxi fin dall'inizio di questa emergenza, ma abbiamo aderito volentieri alla proposta di Confcommercio Genova, il nostro obiettivo è collaborare in ogni modo con la nostra città». Per informazioni scrivere a questa e-mail.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.