Meteo Genova: vento forte, mareggiate e pioggia il 20 dicembre. Chiusure e disposizioni

Meteo Genova: vento forte, mareggiate e pioggia il 20 dicembre. Chiusure e disposizioni

Attualità Genova Mercoledì 18 dicembre 2019

© Pixabay

Genova - Il Centro Meteo Arpal ha emesso un avviso meteorologico per la giornata di venerdì 20 dicembre 2019, che si annuncia fortemente perturbata (i dettagli sono valutati meglio giovedì 19). Segnalato uno stato di pre-allerta meteo (ovvero con potenziale criticità superiore a gialla per quanto attualmente prevedibile) legato ai possibili effetti al suolo delle precipitazioni, oltre all’avviso per i venti di burrasca forte e per le mareggiate intense.

Si avrà un’alta probabilità di temporali forti e organizzati in particolare dalle ore centrali mentre l’esaurimento dei fenomeni è atteso, a iniziare da Ponente, dalla serata. Particolare attenzione va posta a vento e mare. I venti sono previsti in rinforzo fino a burrasca o burrasca forte dai quadranti meridionali con raffiche fino 80-90 km/h sulla costa, oltre 100 km/h sui rilievi. Il moto ondoso è in aumento fino a localmente molto agitato. Per l'avviso di vento di burrasca forte per venerdì 20 dicembre, entrano in vigore le ordinanze del Sindaco che dispongono alcune misure a tutela della pubblica incolumità:

  • Divieto di transito ai motocicli, mezzi telonati e furgonati sulla sopraelevata Aldo Moro nella giornata di venerdì 20 dicembre;
  • Chiusura al pubblico di giardini e parchi storici comunali. Al fine di consentire la prosecuzione delle attività e dei servizi pubblici che vengono svolti al loro interno (musei, impianti e locali per attività ludico/sportive, locali ad uso abitativo/associativo), sono individuati appositi percorsi in modo da permettere l’accesso ed il deflusso;
  • Chiusura al pubblico di tutti i cimiteri presenti sul territorio del Comune di Genova.

Il Centro funzionale meteo-idrologico di Protezione civile della Regione Liguria ha emesso anche un avviso che prevede mareggiate intense sempre per venerdì 20 dicembre, entra in vigore l’ordinanza n. 9 del 18 gennaio 2017 che stabilisce misure di sicurezza a tutela della pubblica incolumità. In particolare è stabilita la chiusura degli accessi pubblici al mare ed alle scogliere del territorio comunale fino a cessata esigenza.

Viene disposta per tutti i cittadini l’osservanza delle seguenti regole: prestare la massima cautela nell’avvicinarsi al litorale o nel percorrere le strade costiere, sia a piedi che alla guida di un veicolo; evitare di sostare sul litorale, sulle strade costiere e a maggior ragione su moli e pontili; seguire le indicazioni fornite dalle autorità, in particolare prestando attenzione alle pubblicazione sul sito Allerta Liguria.Gov del Bollettino di Vigilanza/Avviso Meteo; evitare la balneazione e l'uso delle imbarcazioni e assicurare preventivamente le barche e le strutture presenti sulle spiagge e nelle aree portuali; mettere in sicurezza, assicurandoli o rimuovendoli dalle aree esposte alla mareggiata, tutti gli oggetti che possono essere investiti dalla mareggiata e che possono arrecare danno all’incolumità delle persone, come strutture mobili, specie quelle che prevedono la presenza di teli o tendoni, impalcature, gazebo, strutture espositive o commerciali temporanee. Poiché le mareggiate sono sovente associate al vento forte, prestare attenzione anche ai possibili danni derivanti dal rischio vento (possibile distacco e caduta di oggetti esposti o sospesi, rottura di rami o alberi, ecc.).

Potrebbe interessarti anche: , Sardine a Genova sabato 4 luglio: il ritorno in piazza. Manifestazione contro odio e paura , La serie Sky con Paola Cortellesi ambientata a Genova a settembre in tv: ecco Petra , Da MG MotoStore professionalità e top brand a misura di centauro , Università di Genova riapre le biblioteche: prenotazione dei posti e novità , Genova, la pista ciclabile in Corso Italia: cosa cambia da settembre

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.