Genova, i giornali diventano un'opera d'arte: riciclo della carta con l'Albero delle Parole

Genova, i giornali diventano un'opera d'arte: riciclo della carta con l'Albero delle Parole

Cultura Genova Palazzo Ducale Venerdì 29 marzo 2019

© Pixabay

Genova - Una vera e propria chiamata a raccolta per i cittadini di Genova, nel segno dell'ambiente e del riciclo: dalla carta di giornale ormai inutilizzata può nascere qualcosa di bello e inaspettato come... un grande albero. Nella giornata di sabato 30 marzo 2019, tutti sono invitati a portare i propri vecchi giornali a Palazzo Ducale: Marco Nereo Rotelli li trasforma nell'Albero delle Parole, un'installazione artistica con tanto di accompagnamento musicale di Alessio Bertallot. L'invito ai genovesi arriva direttamente da Comieco, in occasione della chiusura della seconda edizione del Mese del Riciclo di Carta e Cartone.

Ecco cosa succede nello specifico a Palazzo Ducale: dalle ore 18 di sabato 30 marzo, Marco Nereo Rotelli, con la regia cinematografica di Maurizio Gregorini e sulle note di uno speciale dj-set curato da Alessio Bertallot, interviene sulle vecchie notizie con una performance live che le fa rinascere in una nuova forma di comunicazione, questa volta artistica. Una chioma di pagina dei giornale prende vita sotto gli occhi dei partecipanti, chiamati a diventare parte attiva del progetto, in quella che è, a tutti gli effetti, un'opera d'arte colletiva

L'evento è organizzato da Comieco (consorzio nazionale per il recupero e il riciclo di carta e cartone), in collaborazione con l'Assessorato all'Ambiente del Comune di Genova, Amiu Genova e Benfante ReLifeGroup. L'obiettivo è doppio: dimostrare la mutevole natura della carta, materiale tanto antico quanto moderno per trasformazione e rigenerazione, e far crescere la sensibilità dei cittadini verso la raccolta differenziata di carta e cartone, per portare la raccolta pro capite dagli attuali 45 kg a 60 kg.

«La materia può essere recuperata e avere quindi una nuova vita - sostiene Matteo Campora, assessore all'ambiente e al ciclo dei rifiuti del Comune di Genova - Attraverso L'albero delle Parole potremo dimostrare che con la carta si possono creare vere e proprie opere d'arte. Invitiamo tutti i cittadini a recarsi presso Palazzo Ducale per portare i loro vecchi giornali».

«Su Genova vogliamo puntare molto - racconta Carlo Montalberti, direttore generale di Comieco - questa città può fare un grande balzo in avanti nella raccolta differenziata di carta e cartone, dando un segnale all'intera regione. Ovviamente questo si tradurrà anche in un maggiore incasso dala punto di vista della disponibilità economica e in un risparmio sui costi di discarica». 

«Sappiamo bene quanto l'informazione mainstream oggi sia incentrata sulle tematiche ambientali - spiega Maurizio Gregorini, cultural services manager, che insieme a Barabara Grosso dirige l'assessorato alla Cultura del Comune di Genova - Sono stato da poco nel Mar Rosso e ho notato come anche lì le spiagge siano ricoperte di sacchetti di plastica: ecco che in questa ottica il riciclo e il riutilizzo della carta diventa fondamentale. Io e Barabara Grosso siamo grandi sostenitori delle tecnologie digitali e penso che servono anche per far passare messaggi importanti come quello del problema dell'ambiente. Non è solo questione di social, è questione di cultura digitale per andare al passo con un paradigma che ormai è già cambiato. In questo processo di cambiamento i giovani sono essenziali». 

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.