Genova, ecco Wiki Loves Monuments 2018: i 45 beni da fotografare

Genova, ecco Wiki Loves Monuments 2018: i 45 beni da fotografare

Cultura Genova Lunedì 3 settembre 2018

Genova, Arco della Vittoria
© Visitgenoa.it

Genova - Per via dei tragici fatti di ponte Morandi, quest'anno non ci sarà la consueta presentazione istituzionale di Wiki Loves Monuments 2018. Tuttavia, Open Genova, in accordo con Associazione Sintesi con cui dall'anno scorso è iniziata una proficua collaborazione, ha scelto di non sospendere la propria attività nell'ambito del concorso, sostenendo e supportando la partecipazione di Genova a questo evento internazionale. Come ogni anno, fino al 30 settembre 2018, sarà possibile fotografare liberamente in alta risoluzione tutti i monumenti contenuti nella determina dirigenziale approvata anche nel 2018 dal Comune di Genova e inseriti all'interno del portale del concorso Wiki Loves Monument.

Tra le attività di Wiki Loves Monuments Genova 2018 organizzate da Open Genova e Associazione Sintesi sono in programma le consuete Wiki gite ai monumenti cittadini e, novità di quest'anno, una mostra fotografica che si terrà presso i locali della biblioteca Berio. L'esposizione fotografica permetterà di ammirare le foto vincitrici del concorso nazionale 2017 e una selezione delle più belle e significative immagini genovesi scattate a partire dal 2014. Chi vuole maggiori info su come partecipare al concorso oppure su come organizzare wikigite in autonomia può contattare Silvia Barbero, referente di WLM per Open Genova (mail). Per informazioni sulla mostra fare riferimento a Ilaria Molinelli, vice presidente di Open Genova (mail). Tutte le altre informazioni verranno rese pubbliche sul sito di Open Genova.

Ma ecco l'elenco dei beni storico-artistici di cui sono autorizzate le fotografie per Wiki Loves Monuments 2018:

  • Cimitero di Staglieno, Piazzale Resasco (particolari di statue e tombe di famiglia)
  • Commenda di San Giovanni di Pré, Piazza della Commenda
  • Loggia dei Mercanti, piazza dei Banchi
  • Porta Soprana, Piano di S. Andrea
  • Casa di Colombo, vico Dritto Ponticello
  • Teatro Carlo Felice e Statua di Garibaldi, passo Eugenio Montale, 4
  • Torre degli Embriaci, piazza degli Embriaci
  • Torre della Lanterna, rampa della Lanterna
  • Musei Strada Nuova (Palazzi Rosso, Bianco, Tursi), via Garibaldi, 9-11-18
  • Chiostri e Museo di Sant’Agostino, piazza Sarzano, 35 R
  • Museo Risorgimento e Casa natale G. Mazzini, via Lomellini,11
  • Villetta Di Negro, relativo Parco storico e Museo Arte Orientale E. Chiossone, piazzale Mazzini, 4
  • Arco di Trionfo, piazza della Vittoria
  • Parco e Villa Durazzo Pallavicini a Pegli, via Ignazio Pallavicini, 5
  • Il Parco e i Musei di Nervi, via Capolungo, 3
  • Palazzo Verde Magazzini dell’Abbondanza, via del Molo
  • Via del Campo 29r - Emporio museo musicale Via del Campo, 29r
  • Villa Croce e relativo Parco storico, via J. Ruffini, 3
  • Castello D’Albertis e relativo Parco storico, corso Dogali, 18
  • Fontana di Piazza De Ferrari, piazza De Ferrari
  • Scalinata Giorgio Borghese, piazza Tommaseo
  • Monumento a Vittorio Emanuele II, Piazza Corvetto
  • Monumento a Giuseppe Mazzini, piazzale Mazzini
  • Monumento ai caduti di San Vincenzo Alto, piazza Goffredo (Castelletto)
  • Monumento a Cristoforo Colombo di vari autori, piazza Acquaverde
  • Monumento ai Mille (E. Baroni), Quarto ai Mille
  • Monumento al Fante (i Mutilati - E. Baroni), corso Aurelio Saffi, 1
  • Monumento a Raffaele Rubattino (Augusto Rivalta), piazza Caricamento
  • Monumento al pittore Nicolò Barabino, piazza Nicolò Barabino (Sampierdarena)
  • Il Tempietto (ex Cappella mortuaria - A Scaniglia), via Carlo Rolando
  • Fontana monumentale, piazza Luigi Settembrini
  • Villa Imperiale Scassi La Bellezza, largo Pietro Gozzano, 3
  • Villa Spinola di San Pietro, via Spinola di San Pietro, 1
  • Teatro Gustavo Modena, piazza Gustavo Modena, 3
  • Villa Centurione Monastero, piazza Monastero, 6.
  • Parco Duchessa di Galliera ed edifici collegati, vico Nicolò da Corte, 2 (Voltri)
  • Forte Begato, via al Forte di Begato
  • Villa Imperiale Cattaneo a Terralba, via San Fruttuoso, 70
  • Villa Centurione Doria, piazza Cristoforo Bonavino 6
  • Villa Rossi Martini, piazza Poch 2
  • Villa Gropallo, via Casotti, 1
  • Villa Serra Saluzzo, via Capolungo 3
  • Villa Grimaldi Fassio, via Capolungo 9
  • Villa Luxoro, via Mafalda di Savoia 3
  • Parco delle Mura e Planetario, via Mura delle Chiappe, 44 r.

Potrebbe interessarti anche: , 2 Giugno 2020 a Genova: cosa fare? Beni Fai aperti, itinerari, spiagge e visite guidate , Cosa fare in Liguria il 2 giugno? I beni Fai sono aperti a offerta libera, ecco quali , Parco Beigua: escursioni e itinerari con le guide. Il programma , Riapre l'Abbazia di San Fruttuoso di Camogli: prenotazioni, giorni e orari e regole , Itinerario Borzoli-Cassinelle: l'antica abbazia abbandonata alle spalle di Sestri Ponente

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.