Rinascono le case cantoniere della Lombardia: il bando per trasformarle in ostelli e ristoranti - Brescia

Rinascono le case cantoniere della Lombardia: il bando per trasformarle in ostelli e ristoranti

Attualità Brescia Venerdì 19 marzo 2021

Casa cantoniera di Gargnano
© stradeanas.it

Brescia - Simbolo tutto italiano, le case cantoniere costellano da 2 secoli le strade statali italiane, da nord a sud. Negli ultimi decenni molte sono state dismesse e versano in stato di abbandono: oggi Anas - che gestisce queste strutture dal tipico colore rosso pompeiano nate per garantire la manutenzione stradale e dare ai cantonieri una casa e una rimessa per i loro attrezzi - ha deciso di rivalutarle e rivalorizzarle, facendole diventare luoghi aperti ai turisti e ai viaggiatori e dando vita allo stesso tempo a una nuova forma dell'imprenditorialità dell'accoglienza.

Tra le tantissime case cantoniere presenti in Italia, sono state scelte le 100, di cui 12 in Lombardia: queste diventeranno luoghi di promozione di prodotti locali, info point dotati di impianto wi-fi, ristoranti, ostelli, bar, stazioni di ricarica per auto elettriche. Sia per le caratteristiche degli immobili che per la posizione, le case cantoniere selezionate per la riqualificazione sono state scelte in quanto le più adatte alla trasformazione, che avverrà mantenedo comunque l'uso istituzionale per cui erano nate.

«Questa operazione si inserisce nell’ottica della riqualificazione, dell’accessibilità e della fruizione degli immobili di proprietà Anas», spiega l'amministratore delegato Massimo Simonini: «attraverso il recupero di questi edifici dal rilevante valore iconico vogliamo promuovere un modello di sviluppo sostenibile in termini ambientali e socio economici per i territori dove sono ubicati, rivitalizzando l’economia locale ed i suoi microsistemi industriali, incentivando un turismo diffuso di qualità, oltre ad offrire all’utenza della strada quanti più servizi possibili, in linea con gli standard comunitari, a sostegno della mobilità e della viabilità, inclusa quella sostenibile».

Nella trasformazione degli immobili sono previsti dal bando, oltre alla conservazione dei manufatti originari e il loro miglior inserimento nel paesaggio sia da un punto di vista ambientale che percettivo, anche l’utilizzo di materiali compatibili con l’ambiente e con l’architettura storica, e colori coerenti con i caratteri paesaggistici del luogo, garantendo il permanere del colore rosso pompeiano codificato dal Mibact con il Ral 3001, della targa con l’indicazione della Strada Statale e della chilometrica e dello stemma identificativo di Anas. 

Il bando per la concessione in uso a terzi per la valorizzazione, riqualificazione e riuso delle case cantoniere è stato pubblicato sulal Gazzetta Ufficiale: gli interessati possono far pervenire le offerte digitali, corredate dalla documentazione richiesta, sul Portale Acquisti Anas, entro le ore 12.00 del 15 giugno 2021

Dove sono le 12 case cantoniere della Lombardia

La Sardegna è la regione italiana con più case cantoniere interessate dal bando lanciato dall'Anas: ben 30. Al secondo posto si piazza la Lombardia con 12 case cantoniere sparse su tutto il territorio regionale, seguita dall'Abruzzo con 10, e da Toscana e Lazio con 7 ciascuna. A quota 5 si attestano Puglia, Emilia Romagna, Calabria e Piemonte, mentre con 3 ciascuna Valle d’Aosta e Sicilia. Infine chiudono la lista Marche, Campania e Veneto con 2 case cantoniere; e Liguria ed Umbria con una ciascuna. 

Ma dove si trovano le 12 case cantoniere della Lombardia? Sostanzialmente sono tutte situate nella parte orientale della regione, per lo più in provincia di Brescia, dove se ne contano ben 8, oltre a 3 in provincia di Sondrio e una nel bergamasco. Di seguito l'elenco completo delle case cantoniere con il rispettivo indirizzo.

  • Breno (Brescia) - SS 42, km 88+850, via Leonardo da Vinci
  • Ceto (Brescia) - SS 42, km 96+340, via Nazionale
  • Darfo Boario Terme (Brescia) - Via Bonara, località Corna
  • Edolo (Brescia) - SS 42, km 117+640, via Guglielmo Marconi 59
  • Gargnano (Brescia) - SS 45 Bis, km 85+928, via della Repubblica
  • Limone sul Garda (Brescia) - SS 45 Bis, km 102+121, via IV Novembre 21
  • Ponte di Legno (Brescia) - SS 42, km 145+810, ponte Case Sparse del Tonale 36
  • Salò (Brescia) - SS 45 Bis, km 69+470, viale Dei Colli 7
  • Spinone al Lago (Bergamo) - SS 42 del Tonale e della Mendola km 46+050, via Nazionale 18
  • Sondrio - SS 38, km 37+120, viale Milano 4
  • Campodolcino (Sondrio) - SS 36, km 131+916, via Don Romeo Ballerini 12
  • Prata Camportaccio (Sondrio) - SS 36, km 112+540, località Porettina

Scopri cosa fare oggi a Brescia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Brescia.