Nubifragio a Verona, Vicenza e Padova: grandine, pioggia e molti danni

Nubifragio a Verona, Vicenza e Padova: grandine, pioggia e molti danni

Attualità Verona Lunedì 24 agosto 2020

© pixabay.com

Verona - Un nubifragio ha colpito il Veneto domenica 23 agosto, nel pomeriggio: acqua e ghiaccio hanno colpito le province di Verona, Vicenza e Padova, tra alberi caduti – oltre 500 –, vento fortissimo, persone rimaste bloccate e molti danni.

Nelle impressionanti immagini che girano sui social si vedono persone che, a Verona, una delle città più colpite, cercano di mettersi al riparo dopo essere stati colti di sorpresa dalla violenta grandinata, con l'acqua che arriva quasi fino al collo. Le strade, simili a fiumi, sono state inondate da fango e ghiaccio. Domenica in Veneto era prevista allerta gialla.

Il presidente del Veneto Luca Zaia ha firmato la dichiarazione di crisi per la zona del veronese, chiedendo l'intervento del governo. Scrive Luca Zaia sulla sua pagina Facebook: «Ho firmato la dichiarazione dello stato di crisi per il Comune di Verona e altri comuni del Veronese, colpiti ieri sera dal maltempo che ha causato danni a infrastrutture e opere pubbliche, imprese industriali e agricole, e ai privati. La situazione è costantemente monitorata dalla Protezione Civile regionale che - in stretto collegamento col Sindaco di Verona - ha mobilitato i propri volontari sul posto e fatto affluire nel capoluogo scaligero anche squadre da Vicenza e Rovigo. Non si esclude che, constatati i danni provocati dall’ondata di maltempo, il decreto sullo stato di crisi possa essere esteso anche da altri comuni del Veneto».

Scopri cosa fare oggi a Verona consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Verona.