Coronavirus a Verona, il nuovo modulo per l'autocertificazione. Il sindaco Sboarina: «Restare in casa»

Coronavirus a Verona, il nuovo modulo per l'autocertificazione. Il sindaco Sboarina: «Restare in casa»

Attualità e tendenze Verona Mercoledì 18 marzo 2020

© pexels

Verona - La lotta contro il Coronavirus non si ferma: a Verona, mentre il Ministero dell'Interno ha rilasciato il nuovo modulo per l'autocerticazione, si mettono in campo misure sempre più serrate, come il divieto d'accesso ai parchi e alle aree verdi. «Questa è una settimana cruciale per Verona. I numeri dei contagi e dei ricoveri in terapia intensiva crescono esponenzialmente e ci preoccupano. Dobbiamo tutti stringere i denti, fare dei sacrifici e restare in casa» - questo l'appello del sindaco Federico Sboarina, in diretta streaming da Palazzo Barbieri.

«Negli ultimi sette giorni i contagi sono quintuplicati – prosegue il sindaco - E negli ultimi tre giorni sono più che raddoppiati in città i casi di terapia intensiva. Un aumento esponenziale che ci ha imposto di adottare misure sempre più restrittive. Queste giornate di sole e un virus invisibile potrebbero ingannarci e farci pensare che va tutto bene. Ma non è così. Dobbiamo fare tutto il possibile affinché questa progressione non continui. Il traguardo è arrivare a bloccare i contagi, come successo a Vo' Euganeo, dove non ci sono nuovi casi».

Dove scaricare il nuovo modulo di autocertificazione per gli spostamenti

Intanto, come sopra accennato, il Ministero dell'Interno ha reso disponibile online il nuovo modulo di autocertificazione, necessario in caso di spostamenti, che contiene una nuova voce: l'interessato deve autodichiarare di non essere risultato positivi al nuovo Coronavirus e quindi di non trovarsi nelle condizioni di divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena.

Il nuovo modulo prevede anche che l'operatore di polizia controfirmi l'autocertificazione, attestando che essa viene resa in sua presenza e previa identificazione del dichiarante. In questo modo il cittadino viene esonerato dall'onere di allegare all'autodichiarazione una fotocopia del proprio documento di identità.

Coronavirus, il numero verde per i cittadini di Verona

Nel mentre, il Comune di Verona ha potenziato il numero verde 800 644494, attivo per rispondere alle domande dei cittadini: «Da questa settimana gli operatori risponderanno dalle 8 alle 18, anche sabato e domenica – ha comunicato Sboarina - L'assistenza telefonica è stata implementata affinché non vengano congestionati gli altri numeri telefonici, come il centralino della Polizia locale, che lo scorso fine settimana ha ricevuto centinaia di chiamate su misure e divieti; ma gli agenti devono invece provvedere ai controlli» ha concluso il sindaco.

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Verona consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Verona.