Madonna Verona, bar storico di piazza Erbe

Food Verona Bar Madonna Verona Venerdì 29 novembre 2019

Madonna Verona, bar storico di piazza Erbe

© facebook.com/MadonnaVerona

Verona - Verona non è solo Romeo e Giulietta e Opera in Arena. È una città brulicante di vie e piccole attività nascoste, di artigiani e locali dalla storia piena di fascino. In un vicolo poco distante da piazza Erbe si trova uno dei luoghi più peculiari e curiosi della città scaligera: è il Madonna Verona, bar gestito da Madonna Verona in persona.

Madonna Verona è la statua che troneggia in piazza Erbe, e deriva dal latino Mea Domina Verona, mia signora Verona. Niente rende meglio l’idea di questa città di una signora dai capelli bianchi, con un passato incredibile e ricco, che coniuga tradizione e originalità. Ed è proprio un personaggio così a occuparsi da più di trent’anni di questo bar. La proprietaria del bar si fa appunto chiamare Madonna Verona ed è una vera istituzione in questa città: si identifica nella statua veronese, tanto da interpretarla da diversi anni al Carnevale della città, sfilando assieme all’altra maschera celeberrima, il Papà del Gnocco.

Arrivando dalla chiesa di Sant’Anastasia, in via Don Bassi, si scorge una piccola insegna rosa al neon, che recita soltanto Madonna Verona e si viene pervasi da un senso di curiosità: nessun tavoli fuori, nessun’altra insegna luminosa: pare un glorioso locale ormai abbandonato. La sua magia si percepisce fin da subito: per entrare non è sufficiente spingere la pesante porta, ma bisogna suonare un campanello. E sperare che Madonna Verona scelga di accogliervi nella sua dimora.

L’interno del bar ricorda un salon francese della fine dell’Ottocento, ricco di divani in velluto rosso, quadri e fotografie appese alle pareti, un pianoforte e un’atmosfera senza tempo. La prima volta che sono entrata nel bar ero piuttosto spaesata, in quanto totalmente diverso dai luoghi che io, all’epoca universitaria low cost, ero abituata a frequentare. Mi sono sentita subito a casa, però, dopo un bicchiere di vino rosso di qualità accompagnato dalla musica suadente e delicata che due clienti stavano suonando al pianoforte.

Oltre al vino, il menu offre whiskey e liquori preparati dalle mani esperte della nipote della proprietaria. Mi sono sentita in un sogno francese, in uno di quei bar frequentati dagli artisti bohémien della fin du siècle. Madonna Verona, poi, è una signora gentile e disponibile con i suoi clienti: chiacchiera, racconta storie straordinarie di questa città e sa essere un’ottima padrona di casa. È quel personaggio che ti fa pensare da grande vorrei essere come lei.

Ci sono diverse leggende metropolitane sull’origine di questo luogo, c’è anche chi sostiene che sia un ex bordello. Tuttavia, ciò che rimane oggi è lo stile pittoresco, elegante e chic che pochi locali oggi sanno ricreare e mantenere con classe.

Scopri cosa fare oggi a Verona consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Verona.