Da Venezia ai Colli Euganei, itinerari di primavera con il Fai: info e regole di sicurezza

Da Venezia ai Colli Euganei, itinerari di primavera con il Fai: info e regole di sicurezza

Cultura Venezia Giovedì 21 maggio 2020

Casa Bortoli, Venezia
© Martina Vanzo - Fondo Ambiente Italiano

Venezia - Anche in Veneto, come nel resto d'Italia, i beni del Fai - Fondo Ambiente Italiano tornano ad essere accessibili al pubblico dopo due mesi di isolamento. Da venerdì 22 maggio 2020 la maggior parte dei beni storici, artistici e paesaggistici della Fondazione è nuovamente aperta ai visitatori, che possono usufruire di visite libere o guidate esclusivamente su prenotazione, al fine di garantire la massima sicurezza per tutti.

Di seguito illustriamo i luoghi aperti in Veneto e le modalità di visita, nel rispetto delle misure contenitive in vigore durante la Fase 2 dell'emergenza sanitaria Coronavirus.

I beni del Fai aperti in Veneto

In Veneto riapre le porte al pubblico la cinquecentesca Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia (Padova), che spicca su un poggio dei Colli Euganei, tra il verde della campagna rimasta intatta. Emblema dell’armoniosa fusione tra natura, arte e architettura, la dimora offrirà la possibilità di godere di momenti di serenità e ozio creativo all’aperto, nelle logge panoramiche, nel brolo, nei filari della vigna o nel frutteto. Si possono, inoltre, percorrere le sale affrescate dal pittore fiammingo Lambert Sustris con trionfi, trofei e bucolici paesaggi che evocano e si fondono con quelli dei Colli Euganei.

A Venezia, in piazza San Marco, torna visitabile il Negozio Olivetti, progettato da Carlo Scarpa nel 1958 su incarico di Adriano Olivetti: un’opera di grande respiro e trasparenza che, grazie al preciso controllo del disegno scarpiano, coniuga modernità e tradizione veneziana, dando vita a uno dei più limpidi capolavori dell’architettura contemporanea, secondo la definizione del critico Carlo Ludovico Ragghianti.

Sempre a Venezia riapre Casa Bortoli, un appartamento signorile in un palazzo storico, Ca' Contarini, affacciato sul Canal Grande e con una vista eccezionale sulla Basilica di Santa Maria della Salute: un salotto inondato di luce torna ad accogliere, dopo i difficili mesi di lockdown appena trascorsi, gli iscritti del Fai, ai quali è riservato l’ingresso.

Per conoscere ulteriori informazioni e orari di apertura, per sapere quanto costano i biglietti di ingresso ed effettuare una prenotazione, consultare il sito dei beni del Fai.

Le regole per visitare i beni del Fai

Per consentire al pubblico di visitare i beni nella massima sicurezza, il Fai si è preoccupato di garantire il pieno rispetto dei principi definiti dal Governo a partire dal mantenimento della distanza sociale. Innanzitutto le visite avvengono solo su prenotazione, in autonomia o guidate. In tutti i beni le visite sono contingentate per numero di visitatori e, dove possibile, organizzate a senso unico per evitare eventuali incroci. Le stanze più piccole e quelle che non permettono un percorso circolare solo visibili solo affacciandosi; le porte sono tenute aperte onde ridurre le superfici di contatto. Per tutti è d’obbligo indossare la mascherina per tutta la durata della visita. Sono inoltre a disposizione dispenser con gel igienizzante sia in biglietteria che nei punti critici lungo il percorso.

Il giorno precedente la visita, i partecipanti ricevono una mail con le indicazioni sulle modalità di accesso e un link da cui scaricare i materiali di supporto, che non vengono più distribuiti in formato cartaceo. In alternativa, i materiali sono accessibili su supporti digitali grazie a un Qr Code scaricabile direttamente in biglietteria. L’accesso alla biglietteria, al bookshop e ai locali di servizio è permesso a un visitatore o a un nucleo famigliare alla volta; nei negozi Fai i clienti devono obbligatoriamente indossare - oltre alla mascherina - anche i guanti e sono invitati ad effettuare gli acquisti con carte di credito e bancomat, per ridurre lo scambio di carta tra personale e visitatori. La distanza di sicurezza da rispettare è di 1,5 metri.

Scopri cosa fare oggi a Venezia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Venezia.