Venissa: ristorante stellato e hotel a Mazzorbo - Venezia

Food Venezia Venissa Ristorante Giovedì 9 gennaio 2020

Venissa: ristorante stellato e hotel a Mazzorbo

Ristorante Venissa
© Francesco Galifi

Venezia - Tra le tante, tantissime isole di Venezia, ce n’è una tutta da scoprire che negli anni è diventata sempre più nota al pubblico di viaggiatori amanti del buon cibo, fino a diventare ambita meta gastronomica.

Si tratta di Mazzorbo, meno di 300 abitanti e un ponte che la collega alla più celebre e turistica Burano. Il merito di tanta attenzione da parte del pubblico gourmet è tutta di Venissa, che non è semplicemente un ristorante ma un piccolo mondo da scoprire. Per visitarlo è sufficiente fare circa 30 minuti di vaporetto, ma si può anche contattare la struttura per il trasporto privato. Ma cos’è Venissa? E perché vale la pena farne la prossima meta culinaria da mettere in agenda?

Venissa, vino autoctono

Un antico edificio ora ristrutturato e arredato con complementi di design ospita le camere di Venissa e l’osteria contemporanea. Venissa è dunque una struttura ricettiva che permette di vivere l’imparagonabile quiete della laguna più autentica. Un esempio? Basta fare qualche passo per godere dell’alba di Burano prima di orde di turisti da tutto il mondo.

Accanto ha sede un vigneto unico al mondo, dove svetta anche un campanile trecentesco. Proprietario e direttore dell’attività, nonché proveniente da una storia di vino famigliare, Matteo Bisol ha lavorato per recuperare gli ultimi esemplari presenti in laguna (nei cortili privati, nelle piccolo vigne delle diocesi) di Dorona di Venezia, una varietà d’uva autoctona a bacca gialla che nel corso dei secoli si è adattato alla salinità del terreno. Nasce così, in bottiglie simili a sculture, tutte numerate, il vino Venissa.

L’osteria contemporanea di laguna

Il vino Venissa si può acquistare o gustare all’osteria contemporanea, dentro l’edificio principale, aperta tutto l’anno. Le tradizioni di Venezia e del Veneto vengono rispettate ed esaltate da un approccio moderno, pop. L’ambiente è curato e informale.

Si può iniziare una cena con una selezione di cicchetti veneziani o con le sarde croccanti in saor di lampone. Tra i primi troviamo invece gli spaghetti freddi al nero, verdure, cozze e spinaci, ma anche i conchiglioni, crema di zucchine, ragu di pesce, finocchietto. Ancora in carta il lanzardo, peperone arrostito, friggitello, rucola, wasabi; il moscardino, crema di mais affumicato, zucchine in scapece, olio al coriandolo e polenta.

La cucina stellata di Chiara Pavan

Un calice di Venissa è perfetto anche per accompagnare l’esperienza del ristorante gourmet, una stella Michelin. Qui Chiara Pavan, con Francesco Brutto, interpreta la cucina veneziana e la reinterpreta con tecniche e ingredienti del mondo per renderla internazionale.

Il nostro consiglio è quello di abbandonarsi a uno del percorsi degustazione e godersi appieno l’esperienza. Ce ne sono tre: quello da cinque portate e quello da otto portate, che cambiano settimanalmente; quello da dieci portate scelte dalla cucina, in cui la chef Pavan, da poco nominata Migliore chef Donna dalla guida Identità Golose 2020, descrive la propria idea di avanguardia.

Non solo Venissa: Casa Burano

Da segnalare inoltre un’altra possibilità per vivere Mazzorbo e Burano: sempre della stessa proprietà anche Casa Burano, l’albergo diffuso che consente di alloggiare in camere sparse in diverse case di Burano.

Potrebbe interessarti anche: , Verona, Trattoria alla Colonna: il menù tra cotolette speciali e piatti tipici veneti , Madonna Verona, bar storico di piazza Erbe , Ristorante Nuovo Ranch: a Ponte di Piave carne, vino e liquore alla carruba , Dove mangiare a Venezia e spendere poco: bacari e ristoranti economici , Hotel a Venezia. St. Regis Venice: ristorante Gio's e vista mozzafiato

Scopri cosa fare oggi a Venezia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Venezia.