Mostre Venezia dicembre 2019 da non perdere, da Tiziano e Rubens a Peggy Guggenheim

Mostre Venezia dicembre 2019 da non perdere, da Tiziano e Rubens a Peggy Guggenheim

Mostre Venezia Mercoledì 4 dicembre 2019

Da Tiziano a Rubens: la mostra a Palazzo Ducale
© facebook.com/visitmuve

Venezia - Anche per il mese di dicembre l'offerta culturale di Venezia si conferma molto ricca tra mostre, eventi e monumenti aperti al pubblico. Sabato 7 e domenica 8 dicembre i Musei Civici offrono visite guidate e incontri gratuti per grandi e piccoli nell'ambito dell'iniziativa Un weekend per Venezia, promossa e organizzata dai servizi educativi della Fondazione Muve. 

Domenica 8 dicembre 2019, nell'ambito dell'iniziativa Musei in festa, tornano le aperture gratuite per tutti i residenti del Comune di Venezia dei seguenti musei: Palazzo Ducale, Museo Correr (con il percorso integrato che comprende il Museo Archeologico Nazionale e le Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana), Museo di Palazzo Mocenigo, Museo del Vetro di Murano, Museo del Merletto di Burano, Museo di Storia Naturale e Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano.

Per chi desidera una guida delle mostre da visitare a Venezia in questo mese proponiamo di seguito le mostre 2019 da non perdere a Venezia a dicembre.

Cominciamo quindi da Palazzo Ducale, che anche per tutto il mese di dicembre, e fino al primo marzo, ospita la mostra Da Tiziano a Rubens. Capolavori da Anversa e da altre collezioni fiamminghe. I visitatori potranno ammirare le opere di artisti straordinari come Tiziano, Peter Paul Rubens, Anthony van Dyck e Michiel Sweerts. Grazie a questa esposizione tre icone della pittura veneziana tornano nella loro casa natale, Venezia: Jacopo Pesaro presentato a San Pietro da Papa Alessandro VI di Tiziano, la pala d’altare proveniente dall’ex Chiesa di San Geminiano e il Ritratto di una Dama e sua figlia di Tiziano 

Palazzo Morosini è ancora visitabile per tutto il periodo delle feste natalizie, fino al 6 gennaio 2020, la mostra Francesco Morosini: ultimo eroe della Serenissima tra storia e mitoL'esposizione propone cimeli, documenti e opere d'arte che mettono in luce aspetti peculiari della persona e della dimensione storica di Morosini. Oggetti personali, libri, portolani, globi, reperti d'arte classica greca ne testimoniano il carattere e le passioni.

Per tutto il mese di dicembre e fino all'8 gennaio 2020, il Museo del Vetro di Murano ospita la mostra di Matthias Schaller LeiermannL'artista sviluppa due temi: lo specchio e Venezia. Le sue opere fotografiche sono riferite a specchi antichi, presenti nei palazzi e musei veneziani, e conducono l'osservatore a immaginare e a ragionare su quali e quanti personaggi sono stati catturati da queste superfici specchianti, che a loro volta creano una fugace imitazione della realtà.

Nello stesso periodo il Museo del Merletto di Burano ospita la mostra Pittura di luce. Burano e i suoi pittoriL'isola di Burano, nel secolo scorso divenne un incredibile scenario ispiratore per artisti come Gino Rossi, Umberto Moggioli e Pio Semeghini. Di questi pittori, ma non solo, si presentano ora opere in cui natura e scorci paesaggistici assumono una particolare intensità perché la pennellata si dissolve matericamente diventando sinonimo di luce.

Altra mostra imperdibile è Peggy Guggenheim. L'ultima Dogaressa, un'esposizione che scandisce tappa dopo tappa gli eventi che hanno segnato la vita a Venezia, dal 1948 al 1979, di questa leggendaria collezionista d'arte e mecenate. La mostra è visitabile fino al 27 gennaio 2020 nella sede della Collezione Peggy Guggenheim a Palazzo Venier dei Leoni.

Fino al 2 febbraio 2020, la Casa dei Tre Oci di Venezia ospita la mostra Ferdinando Scianna: viaggio, racconto e memoria, antologica su una delle figure di riferimento della fotografia contemporanea internazionale. L'esposizione ripercorre oltre cinquant'anni di carriera del fotografo siciliano, attraverso 180 opere in bianco e nero, divise in tre grandi temi – appunto Viaggio, Racconto e Memoria.

Fino al 1° marzo, alla Ca' Pesaro - Galleria Internazionale d'Arte Moderna, si può visitare la mostra Breathless - Senza respiro. Arte contemporanea a Londra, che propone oltre una decina di artisti dell'ultima generazione che si esprimono con diversi media, con produzioni inedite e site specific. In mostra più di 40 opere di giovani emergenti che lavorano a Londra oggi, appositamente commissionate per Ca' Pesaro.

Sempre alla Ca' Pesaro è visitabile anche la mostra Omaggio a Umberto Moggioli (1886‑1919). L'esposizionie si propone di ripercorrere – attraverso una selezione di 20 opere, fra oli, disegni e acqueforti – quel segmento di produzione che meglio rappresenta e identifica il pittore nell'immaginario collettivo.

Al Museo del Vetro di Murano, fino al 12 aprile 2020, si può visitare la mostra Livio Seguso. In principio era la gocciaUn grande omaggio a Livio Segusomaestro muranese del vetro contemporaneo, le cui opere sono riconoscibili per l'altissima qualità creativa, dove il vetro dialoga in maniera innovativa con altri materiali.

Per scoprire tutte le altre esposizioni in corso a Venezia e gli appuntamenti culturali da non perdere potete consultare l'agenda eventi.

Scopri cosa fare oggi a Venezia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Venezia.