Festa di San Martino 2019 a Venezia: il programma degli eventi

Outdoor Venezia Venerdì 8 novembre 2019

Festa di San Martino 2019 a Venezia: il programma degli eventi

Venezia, chiesa di San Martino
© Didier Descouens - wikipedia.org

Venezia - La Festa di San Martino, che si celebra ogni anno l'11 novembre, è una delle più amate e sentite a Venezia. Sulle tavole non può mancare il tradizionale dolce di pasta frolla a forma di cavaliere a cavallo, decorato con glassa di zucchero, praline, cioccolatini e caramelle, che colora per giorni le vetrine di tutte le pasticcerie della città e della provincia.

I festeggiamenti quest'anno cominciano già nel fine settimana, tra sabato 9 e lunedì 11 novembre. I protagonisti sono i bambini, che girano per le calli e i campielli battendo pentole e coperchi e cantando antiche filastrocche dialettali. Una tradizione che oggi si è un po' persa, ma continua a vivere in diverse zone del centro storico grazie agli appuntamenti organizzati dalle Municipalità e dalle associazioni di quartiere.

Il culto del santo, che secondo la leggenda avrebbe donato metà del suo mantello a un mendicante incontrato ad Amiens, a Venezia ha origini antichissime. Secondo la tradizione la chiesa di San Martino, nel sestiere di Castello, sarebbe una delle più antiche della città. Della struttura originale non si conosce quasi nulla, quella attuale risale alla metà del Cinquecento.

Iniziative per grandi e piccoli

Anche quest'anno a Venezia le iniziative per festeggiare San Martino sono numerose. In Pescheria, a Rialto, ci sarà la festa organizzata dall’associazione Rialto mio, in collaborazione con le scuole elementari. Domenica 10 novembre, come ogni anno, verrà premiato il disegno di San Martino più bello. Al Lido di Venezia invece i festeggiamenti organizzati dalla Pro loco iniziano sabato 9 e terminano lunedì 11 novembre. Previsti laboratori per i bimbi con aree disegno.

Lunedì 11, a partire dalle 15.30, i più piccoli faranno la tradizionale passeggiata con pentole e coperchi. Sabato 9, invece, a Mestre ci sarà la Lanternata di San Martino. L'appuntamento è alle 15.30 presso il rifugio degli Smeraldini. Ci saranno castagne, tisane calde e dolci. I più piccoli saranno poi accompagnati nel bosco dagli animatori alla ricerca di foglie colorate per abbellire le lanterne che saranno accese al tramonto.

La chiesa di San Martino a Castello

La chiesa venne progettata da Jacopo da Sansovino. L'edificio a fianco, anch’esso di impianto cinquecentesco, ospitava la sede della Scuola devozionale di San Martino, in cui erano custodite alcune reliquie del santo. L'11 novembre nella chiesa si concludeva una processione, che partiva dalla Scuola grande di San Giovanni Evangelista. Una tradizione che è tramontata dopo la fine della Repubblica di Venezia.

Il calendario contadino

Nella campagna veneta, come in gran parte della pianura Padana, San Martino corrispondeva con la scadenza dei contratti agrari. I mezzadri che si vedevano rinnovare il contratto celebravano la festa, gli altri dovevano caricare le poche cose che possedevano sul carro e traslocare, come si vede nella scena iniziale dell'Albero degli zoccoli di Ermanno Olmi. Fare San Martino significava quindi partire e andare alla ricerca di un nuovo posto di lavoro.

Potrebbe interessarti anche: , Visitare Padova spendendo poco: cosa fare e dove mangiare , Cosa vedere in provincia di Padova: dal Parco dei Colli Euganei a Cittadella , Venezia in coppia: consigli per una vacanza romantica. Cosa fare

Scopri cosa fare oggi a Venezia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Venezia.