Bacaro Tour Venezia: cos'è? Guida e prezzi dei bacari

Bacaro Tour Venezia: cos'è? Guida e prezzi dei bacari

Food Venezia Lunedì 23 settembre 2019

© Fabio Liguori

Venezia - Come conoscere Venezia, le sue calli, i campi, gli angoli più nascosti e segreti? C’è solo un modo, attraverso il Bacaro Tour o, per dirla alla veneziana, andar par ombre (le ombre sono i bicchieri di vino).

Prima di tutto precisiamo: cos'è un bacaro? Si tratta di una piccola osteria veneziana dove sono presenti una vasta scelta di cicchetti (piccoli spuntini), che possono andare dal più semplice ma gustoso panino al crostino con il baccalà, fino alla frittura di pesce e molto altro ancora. Il bacaro è il regno dello street food e del buon vino di Venezia. I bacari disseminati in tutta la città e sono luoghi di incontro, sempre annaffiato da un bicchiere di vino o spritz accompagnato da assaggi finger food della tradizione veneziana.

Due sono i modi possibili per provare l’esperienza del Bacaro Tour: il primo è andare all’avventura, farsi una lista delle osterie della zona che si vogliono visitare e infine passeggiare con tutta calma tra le calli del sestiere (quartiere) assaporando, oltre a quanto può offrire il bacaro, gli scorci veneziani, i piccoli ponti, i canali e le gondole di passaggio, il tutto immersi negli antichi edifici che compongono Venezia. Il secondo modo è fare riferimento a una delle tante agenzie che si possono trovare su internet e che organizzano il Bacaro Tour. Le agenzie offrono dei pacchetti a seconda della tipologia di tour che si vuole provare. Il prezzo proposto comprende la degustazione di una serie di cicchetti e la visita guidata nel sestiere di Venezia scelto. In questo modo, tra un’ombra e l’altra, è possibile conoscere Venezia e la sua storia.

Tra i possibili itinerari che è possibile scegliere c’è il Bacaro Tour del ghetto ebraico di Venezia, fondato ben 503 anni fa. In questa zona potrete visitare le tre delle cinque sinagoghe presenti e provare il piatto simbolo della cucina ebraica veneziana, le sarde in saor. Tappa obbligatoria della zona è il bacaro Al timon, che non ha rivali grazie alle sue ampie vetrate, all’arredo accogliente e ai mattoni a vista. Diversi i tavolini all’esterno e, per i più audaci, una dependance sul barcone da lavoro ormeggiato di fronte. I cicchetti qui costano 1 Euro.

Tra i bacari più famosi di Venezia citiamo citiamo anche l'osteria Ai Osti, un bacaro piccolo ma ben posizionato: situato in un campiello lungo la strada Nova, è uno dei pochi bacari che propone piattini a base di pesce: dalla frittura di calamari alle triglie, le sardine fritte, le capesante, il baccalà in umido e mantecato, la sogliola (sfògio in veneziano), oltre alle classiche polpette.

Al Paradiso perduto, in zona Canareggio, troverete un’ottima scelta di fritti e musica dal vivo; infine l’osteria Dal riccio peocco propone il panino scrocchio, ripieno di un impasto di salame che richiede una settimana per macerare; il bicchiere del vino della casa costa 1 Euro e le polpette 2 Euro.

Una questione deve essere chiara per chi vuole affrontare il Bacaro Tour: è un’esperienza di cultura culinaria immersi in un scenario unico e non una scusa per eccedere con l’alcol. Per i veneziani l’incontro al bacaro non è finalizzato al bere, ma per scambiare quattro chiacchiere. È un rito di unione tra le persone, dove per qualche ora, davanti a un bicchiere di vino, si dimenticano i problemi e si possono fare nuove amicizie. Che tu voglia fare il Bacaro Tour organizzato oppure andare all’avventura, c’è solo una cosa che non devi dimenticare: le scarpe comode, fondamentali a Venezia.

Potrebbe interessarti anche: , Iginio Massari apre a Verona e cerca pasticceri: «Requisiti? Qualità e manualità»

Scopri cosa fare oggi a Venezia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Venezia.