Concerti a Trento e Bolzano febbraio 2020 da non perdere

Concerti Trento Mercoledì 5 febbraio 2020

Concerti a Trento e Bolzano febbraio 2020 da non perdere

© pixabay.com

Trento - Le temperature sono ancora basse, ma la voglia di ascoltare buona musica non conosce stagione. In Trentino-Alto Adige Südtirol la passione per i concerti di qualsiasi genere accomuna tutti e riscalda anche le serate più gelide. Ecco quindi tutti i concerti da non perdere a febbraio a Trento, Bolzano e provincia.

Questo mese musicale inizia il 6 febbraio all’Auditorium Santa Chiara di Trento con The Beatles live again by The Beatbox, concerto tributo del gruppo composto da Federico Franchi, Mauro Sposito, Riccardo Bagnoli e Filippo Caretti che celebra il mitico quartetto di Liverpool. L’intero show sarà un’immersione nell’energia e nel fascino degli anni Sessanta inglesi. Per ricreare quella magica atmosfera, nulla è stato lasciato al caso: dalla strumentazione, identica a quella usata dai Beatles nei loro storici concerti, ai vestiti, confezionati su misura dalla stessa sartoria che li realizzò per la tournée americana dei Fab Four.

Il 15 febbraio a Rovereto, per la rassegna Musica Macchina, l’Auditorium Melotti ospiterà il concerto di Pierre Bastien, compositore e polistrumentista francese famoso per essere anche costruttore di macchine sonore. Questi veri e propri automi musicali creati con pezzi del meccano, ingranaggi, motori di vecchi giradischi e oggetti di varia natura, sono in grado di rievocare il suono di strumenti tradizionali come il liuto cinese, il bendir marocchino, il saron giavanese, il koto giapponese e il sansa africano. Bastien e le sue creazioni meccaniche compongono una sorta di orchestra dada in grado di affascinare chiunque. 

Giovedì 20 febbraio la Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano ospiterà Elliott Murphy in concerto. Il cantautore statunitense propone oltre vent'anni di carriera discografica racchiudendola in un album dal titolo Ricochet. Si potranno ascoltare le canzoni racchiuse negli album svolti durante la sua carriera musicale, come Aquashow, Lost Generation (con il produttore dei Doors, Paul Rothschild), Night Lights (con Billy Joel), e Just a Story from America (con Phil Collins e Mick Taylor), e famosi brani che hanno fatto la storia della musica internazionale, scritti da personaggi iconici del panorama artistico mondiale come Bob Dylan, Bruce Springsteen e Tom Petty.           

Il 28 febbraio al Pippo Stage di Bolzano è il turno di Nick Oliveri, ex bassista di Kyuss e Queens of the Stone Age, che arriva a Bolzano con il suo progetto di rock desertico Mondo Generator. Nati nel '97 da un’idea dello stesso Nick, registrano, tra un impegno e l'altro di Mr Oliveri, con artisti del calibro di Josh Homme, Brant Bjork, Rob Oswald e Karl Doyle, producendo alcuni degli album più importanti della scena Stoner.

Sempre il 28 febbraio al Teatro Sanbapolis di Trento, per la rassegna Transiti - Musica in movimento ci sarà il concerto di Richard Dawson, cantautore e chitarrista britannico autore di un nuovo tipo di folk. La sua musica mescola un uso inconsueto della chitarra, un timbro di voce lunatico, fra Robert Wyatt e Syd Barrett, il canto devozionale sufi detto qawwali e il folk inglese d’antan.

Potrebbe interessarti anche: , Concerti a Trento: musica dal vivo, i 5 locali da non perdere

Scopri cosa fare oggi a Trento consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Trento.