La Mar De Flamenco - Teatro Astra - Torino

Palcoscenico Danza

25/09/2018

Sabato 12 gennaio 2019

Ore 21:00

TERMINATO

Torino - Il Ballet flamenco di José Huertas presenta La mar de Flamenco - il 12 gennaio al Teatro Astra di Torino -, uno spettacolo per navigare non solo attraverso i differenti stili del flamenco, ma anche attraverso le onde di diverse danze spagnole che, arricchite dalle singole correnti marittime culturali, hanno dato vita a un'arte condivisa: il sentimento di popoli che con le loro danze, i loro canti e le loro musiche esprimono e proteggono le loro radici. Tutto ciò unito e trasmesso dalla visione contemporanea del direttore artistico Josè Huertas, discepolo di Antonio Gades, insieme agli altri coreografi che firmano la serata.

Torino - La Mar de Flamenco si pone come obbiettivo l’approfondimento delle radici dell’arte coreografica spagnola, facendo risaltare una linea teatrale tanto estetica quanto scenica, danzata con la freschezza e lo spirito di una compagnia innovatrice.

Torino - Direzione Artística Josè Huertas E Marta Fernandez.
Coreografie Josè Huertas, Marta Fernandez,Luis Ortega
Chitarrista Juan Vicente Gil

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 26/03/2019 alle ore 09:26.

Approfondisci con: Tpe, si alza il sipario sulla stagione 2018/2019 , Palcoscenico Danza 2019 a Torino: il programma. Tra contaminazioni e danza inedita ,

Potrebbe interessarti anche: La Bella E La Bestia, spettacolo per bambini, dal 7 aprile al 12 maggio 2019 , Il Sistema Periodico, dal 7 maggio al 12 maggio 2019 , Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere, con Debora Villa, 30 marzo 2019 , Match Di Improvvisazione Teatrale, 30 marzo 2019

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Oggi al cinema a Torino

Il professore e il pazzo Di P.B. Shemran Drammatico 2019 Dopo anni di stallo, nel 1879, la grande impresa di redazione dell'Oxford English Dictionary, trovò nuova linfa, e vide più tardi la luce della pubblicazione, grazie al lavoro infaticabile del professor James Murray e dei volontari di tutto... Guarda la scheda del film