Ambra Gatto Bergamasco: dancing with Bacon, geografia non rappresentativa e danza butoh - Palazzo Cavour - Torino

07/05/2018

Sabato 12 maggio 2018

Ore 16:00

© www.figaszewska.com

TERMINATO

Torino - Nell’ambito della mostra Mutazioni in corso fino al 20 maggio a Palazzo Cavour dedicata a Francis Bacon, Ambra Gatto Bergamasco presenta sabato 12 maggio una performance dedicata al lavoro del pittore irlandese. 

Torino - Danzatrice e performer, Ambra Gatto Bergamasco dirige il teatro Espace di Torino. Profonda conoscitrice dell’arte giapponese della danza butho - cui dedica anche il festival Moving Bodies - ha approcciato la poetica di Francis Bacon grazie ad una residenza artistica al Centro Nazionale di Dublino Dance Ireland. Come si ascolta il lavoro di un pittore attraverso il corpo?

Torino - Il lavoro di ricerca della Bergamasco si concentra su quattro temi.
La malattia asmatica di Francis Bacon: un lavoro sul respiro inteso come overload e assenza. Questo porta a comprendere la vibrazione dei colori usati da Bacon, la saturazione di pigmento ed il suo contrario, la struttura, il riquadro e l’assenza. Il concetto di immediacy, ovvero l’immediatezza: portare in scena un’azione nell’immediato, assente di preconcetti, il qui e ora, la pienezza di un gesto attraverso il movimento e l’improvvisazione. E ancora l’assenza narrativa: la costruzione di un’opera d’arte senza narrativa offre la possibilità di lavorare su una presenza nello spazio, inteso come spazio interno poetico ed esterno di tutti i giorni. La narrativa, come sostiene Bacon, diventa ossessione del pubblico che a tutti I costi cerca di spiegarsi cosa succede: attraverso la performance si coinvolgono non solo lo sguardo, ma tutti gli altri sensi; il layering ovvero il movimento, nello specifico inteso come micromovimento del corpo ripetuto che crea di per sé un movimento altro da quello iniziale.  

Questi quattro capisaldi costituiscono una più grande cornice di riferimento: l’assenza di narrativa. Quando si lavora senza la committenza narrativa, si genera uno spazio che può essere definito evenementale, ovvero generatore di evento. Questo spazio, in accordo a ciò che sostiene Gilles Deleuze, è uno spazio di evento nel quale è possibile essere testimoni di una mutazione, di una metamorfosi.

Al termine della performance l’artista incontrerà il pubblico per approfondire le tematiche legate alla performance e al suo lavoro di ricerca.

Ingresso vincolato all’acquisto di un biglietto di ingresso alla mostra.
La mostra Mutazioni, curata da Gino Fienga, è realizzata da Con-fine Art in collaborazione con la Francis Bacon Collection di Bologna, e arriva a Torino grazie a Next Exhibition, realtà specializzata nell’organizzazione di mostre, dopo il grande successo della mostra “J’Arrive – Napoleone Bonaparte: i cinque volti del trionfo”.
 
 
Prezzi biglietti:
Intero: 12 euro (+1,50 euro di prevendita)
Ridotto generico: (over 65, under 12, cral convenzionati, media partners, disabili*) 10 euro (+1,50 di prevendita)
Ridotto gruppi: (per un minimo di 15 persone): 8 euro (+1,50 di prevendita)
Ridotto scuole: (per un minimo di 15 alunni): 6 euro (+1,50 di prevendita)
I bambini al di sotto di 3 anni non pagano
Open: 15 euro (+1,50 euro di prevendita)
 
Durante i giorni e gli orari di apertura della mostra sarà possibile acquistare i biglietti direttamene alla biglietteria di Palazzo Cavour, in via Cavour n.8.
 
Maggiori Informazioni
Per info 011.19214730 info@nextexhibition.it

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 16/07/2019 alle ore 08:21.

Potrebbe interessarti anche: Musei gratis a Torino tutti i mercoledì dell'anno, fino al 31 dicembre 2019 , Cascina sotto le stelle: il programma dell'estate 2019 in Cascina Roccafranca, fino al 7 agosto 2019 , Biglietti gratis il giovedì sera alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, fino al 31 dicembre 2019 , Visite guidate ai Musei Reali con i volontari dell’Associazione Amici di Palazzo Reale, fino al 28 luglio 2019

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.