Capodanno cinese al Mao: Chinamen, la graphic novel e il documentario animato - Mao - Museo d'arte Orientale - Torino

31/01/2018

Sabato 17 febbraio 2018

Ore 18:00

TERMINATO

Torino - Una Graphic Novel e un documentario a cartoni animati per scoprire un secolo di integrazione italo-cinese in Italia.

Torino - Sabato 17 febbraio alle 18, in collaborazione con BeccoGiallo e in occasione della settimana di festeggiamenti per il capodanno cinese, verrà presentato al MAO Museo d’Arte Orientale, Chinamen, la graphic novel divenuta già documentario animato di Ciaj Rocchi e Matteo Demonte.

Torino - Un progetto che, come una vecchia scatola ritrovata in soffitta, contiene i ricordi delle più antiche famiglie italo-cinesi e racchiude al suo interno quel che c’è di più prezioso per le generazioni a venire: la memoria. Come vecchie fotografie, lettere o ritagli di giornali ingialliti, queste pagine sono simboli e tracce del nostro passato. Frutto di una ricerca unica nel suo genere, in cui sono confluite interviste, album di famiglia e documenti inediti, Chinamen rappresenta la storia collettiva di tutti i principali lignaggi storici (Hu, Tschang, Wu, Lin, Jang, Chen), e si configura come un'opera in grado di riattivare quel cerchio di amicizie che più di un secolo fa aveva dato vita a un mondo di relazioni, famiglie e imprese.

Chinamen è un saggio a fumetti che ripercorre 100 anni di storie di immigrazione e integrazione cinese in Italia: dai primi commercianti arrivati per l’esposizione universale di Milano nel 1906, alle relazioni diplomatiche tra l’Italia e la Cina che favorirono, tra gli anni ’20 e ’30 del secolo scorso, un primo vero piccolo flusso migratorio verso il nostro Paese; dalla nascita della comunità cinese di Milano e Bologna alle difficoltà incontrate dai cinesi internati nei campi di concentramento in Abruzzo e Calabria durante il Fascismo, fino alle vicende straordinarie dei grandi imprenditori degli anni ’60 e ’70.

L’omonimo documento audiovisivo è stato realizzato dagli autori Ciaj Rocchi e Matteo Demonte, in co-produzione con Comune di Milano e Mudec - Museo delle Culture, ed è altresì testimonianza di questa integrazione.

Il progetto Chinamen è soprattutto espressione di un desiderio a lungo maturato dagli autori, di raccontare questa storia al di fuori dall’ambito della ricerca sociologica e/o storica, utilizzando piuttosto mezzi e linguaggi della contemporaneità, perché sono gli unici in grado di stimolare una riflessione allargata sul significato di identità multietnica delle nostre città.

Lo stesso Matteo Demonte è cinese di terza generazione: suo nonno era uno dei fondatori della comunità cinese di Milano e la sua storia è raccontata nel libro Primavere e Autunni (BeccoGiallo 2015) di cui Chinamen (BeccoGiallo 2017) è la diretta conseguenza: infatti, molti degli eredi di questi primi immigrati cinesi, che si erano fortemente riconosciuti nel racconto, avevano deciso di aprirsi condividendo con gli autori i propri ricordi. «Per anni, il punto era stato italianizzarsi il più possibile; dopo la pubblicazione di Primavere e Autunni, anche i più ritrosi hanno capito che la loro storia aveva un valore universale, che poteva essere inserita nel quadro più vasto della storia del nostro Paese e che non era più solo qualcosa di privato, qualcosa di cui vergognarsi. Una sorta di ripresa di coscienza delle proprie radici e del valore del percorso migratorio dei loro padri», dice Ciaj Rocchi.

La graphic novel è in vendita presso il bookshop del Museo (184 pagine – Colori - 18 euro - BeccoGiallo marzo 2017).

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 18/04/2019 alle ore 18:34.

Potrebbe interessarti anche: Musei gratis a Torino tutti i mercoledì dell'anno, fino al 31 dicembre 2019 , Corso di giardinaggio e conferenze botaniche a Palazzo Madama, fino al 22 maggio 2019 , Al Regio dietro le quinte: visite guidate, fino al 19 aprile 2019 , Visite guidate ai Musei Reali con i volontari dell’Associazione Amici di Palazzo Reale, fino al 28 aprile 2019

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.