Eugenio Allegri dirige Mathias Martelli in Mistero Buffo di Dario Fo - Torino

Eugenio Allegri dirige Mathias Martelli in Mistero Buffo di Dario Fo

10/10/2017

Da martedì 1 dicembre a domenica 13 dicembre 2020

Ore 19:30, 20:45, 15:30

CalendarioDate, orari e biglietti

Moncalieri (Torino) - Mistero Buffo è il testo più famoso di Dario Fo, uno spettacolo che ha consegnato il nome dell’artista alla storia, così come recita la motivazione del Premio Nobel attribuitogli nel 1997: «A Dario Fo… che nella tradizione dei giullari medievali fustiga il potere e riabilita la dignità degli umiliati». Eugenio Allegri dirige Matthias Martelli in questa giullarata popolare che ha costituito il modello per il grande teatro di narrazione degli ultimi vent’anni. 

Moncalieri (Torino) - Eugenio Allegri ha scelto di rimanere fedele all’interpretazione di Dario Fo e alla tradizione giullaresca da lui riscoperta, mantenendo il risultato differente e distinto. «Solo così si può restituire Mistero Buffo - scrive il regista - come un classico immortale del teatro italiano: facendo rivivere il fascino attraverso un’interpretazione fedele ma allo stesso tempo il più possibile personale. Per fare questo abbiamo coinvolto fin dall’inizio del nostro percorso lo stesso Dario Fo, il quale, dopo suggerimenti e consigli, ci chiese di avere un video di una delle giullarate prima di concederci il permesso ufficiale. Abbiamo realizzato il video il 30 agosto 2016 al Teatro Perugini di Apecchio. Durante la serata abbiamo presentato la messa in prova della prima giullarata: quella di Bonifacio VIII. Il permesso ufficiale è arrivato il 3 ottobre del 2016, dieci giorni prima della morte del Maestro Fo». 

Moncalieri (Torino) - Teatro fisico e acrobazie vocali si fondono in un’unione innovativa che permette di reinterpretare le “giullarate” facendo leva sulle prerogative attoriali di Matthias Martelli. A governare registicamente la verve artistica di questo giovane attore è l’esperienza di Eugenio Allegri, attore e regista legato alla Commedia dell’Arte, alla lezione di Lecoq e naturalmente affine al lavoro di Dario Fo, con il quale ha più volte lavorato. Bonifacio VIII, Le Nozze di Cana, Il primo miracolo di Gesù bambino, La resurrezione di Lazzaro, sono le giullarate messe in scena restituendo l'uso del grammelot modulato sulle differenti abilità vocali dell’attore, con una drammaturgia capace di restituire in chiave contemporanea le celebri “introduzioni alle giullarate” di Fo, costruendo in questo modo una satira nuova, che combina la corrosività delle parodie giullaresche con i temi del mondo moderno.

Autore: Dario Fo
regia di Eugenio Allegri
con Matthias Martelli

Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale
Teatro della Caduta

Potrebbe interessarti anche: Van Gogh on Ice: lo spettacolo in prima mondiale a Torino, 4 dicembre 2020 , Radio clandestina, fino al 22 novembre 2020 , Masters Of Magic - Gran Gala Di Magia 2020, fino al 25 ottobre 2020 , La Casa Di Bernarda Alba, fino al 8 novembre 2020

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.