Il Mulino ad Arte di Piossasco diventa teatro ecosostenibile - Torino

Il Mulino ad Arte di Piossasco diventa teatro ecosostenibile - Online - Piossasco (Torino)

28/10/2020

Venerdì 30 ottobre 2020

Ore 18:00

CalendarioDate, orari e biglietti

Piossasco (Torino) - Venerdì 30 ottobre alle 18, in diretta streaming sulla pagina facebook Il Mulino Piossasco (https://www.facebook.com/il.mulino.73), viene presentato al pubblico il progetto, realizzato in collaborazione con la Città di Piossasco, Fondazione Piemonte dal Vivo, Eicom Energia, L'Eco del Chisone, Concrete Architetture, Archedil, Floricoltura Ferrero, Stravicino, Luminar.

Piossasco (Torino) -

Piossasco (Torino) - La compagnia Mulino ad Arte, lo scorso marzo, si è aggiudicata la gara d’appalto indetta dalla Città di Piossasco per l’affidamento del Centro Polifunzionale Comunale “Il Mulino”, con il progetto “The Green Theater, da vecchio mulino ad eco-teatro”, sostenuto dalla Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando Luoghi della Cultura. Il Centro Polifunzionale Comunale Il Mulino di Piossasco diventerà dunque nei prossimi anni un vero e proprio eco-teatro.

“Quello che stiamo vivendo è un anno incredibilmente complicato. - commenta Daniele Ronco, direttore artistico di Mulino ad Arte - Mentre attendiamo di poter avviare la ricca programmazione teatrale e cinematografica nei Comuni di Cumiana, Orbassano e Piossasco, a cui abbiamo lavorato lungamente, presentiamo oggi il progetto di teatro sostenibile. Ognuno di noi deve fare del proprio meglio per contribuire a mantenere vive le buone pratiche che stanno alla base di una società civile. Pur nelle difficoltà che stiamo attraversando, abbiamo lavorato in questi mesi spinti da una rinnovata urgenza per creare uno spazio che speriamo possa tornare presto ad essere un luogo di incontro, di arricchimento personale e di cultura, volto alla multidisciplinarietà e sempre con uno sguardo alla sostenibilità ambientale.”

Interverranno in diretta streaming:

Daniele Ronco, direttore artistico di Mulino ad arte

Matteo Negrin, direttore della Fondazione Piemonte dal Vivo

Arianna Spigolon, Fondazione Compagnia di San Paolo

Domenico Maccarone, architetto di Concrete Architetture per progetto “The green theater”

Fabrizio Imperadore, Amministratore Delegato Eicom Energia

Sofia D’Agostino, Vice direttore Eco del Chisone

Cecilia Bozzolino, Direttrice Torino Fringe Festival

Emiliano Bronzino, Direttore Artistico Casa Teatro Ragazzi e Giovani

Vittorio Sclaverani, presidente dell'Associazione Museo del Cinema

Saranno presenti gli Assessori alla cultura dei Comuni di Cumiana, Orbassano e Piossasco, dove sono in programma gli spettacoli della rassegna.

Il Mulino ha iniziato un processo di trasformazione che lo renderà uno spazio ecosostenibile. Un mutamento che in qualche modo crea un collegamento con la storia. Il teatro infatti, molti anni fa, era un mulino che macinava farina utilizzando energia idraulica; nel 2020 diventa un nuovo mulino che “macina” cultura a basso impatto ambientale, grazie ad azioni specifiche.

Tutti i corpi illuminanti del palcoscenico verranno gradualmente convertiti a led; da novembre sarà presente una nuova strumentazione audio-visiva che consentirà una proiezione cinematografica di ultima generazione riducendo sensibilmente l'assorbimento energetico;  dalla prossima estate la biglietteria sarà in digitale e saranno quindi eliminati i biglietti cartacei; il foyer del teatro è stato riqualificato con arredi eco-compatibili; per la cura e la manutenzione della struttura vengono utilizzati prodotti ecologici e all’interno del teatro viene posta particolare attenzione per la raccolta differenziata.

Agli interventi strutturali, Mulino ad Arte affianca iniziative di tipo culturale e sociale come il festival ‘Teatro a Pedali’ e l’inserimento di spettacoli a tema sostenibilità ambientale nelle stagioni teatrali Live Show. La compagnia dal 2015 ha raccolto la sfida della tutela dell’ambiente, facendo dell’eco-sostenibilità e della lotta alla crisi climatica valori fondanti anche della propria produzione culturale: prima con Mi abbatto e sono felice, spettacolo - che viene ancora proposto - che si autoalimenta grazie allo sforzo fisico prodotto dall’attore in scena, che pedala su una bicicletta collegata a un faro, poi con il format “Teatro a Pedali”, ideato dalla compagnia nel 2019, che è un sistema di co-generazione elettrica collegato a 15 biciclette a disposizione degli spettatori che permette di alimentare, grazie al coinvolgimento del pubblico che può pedalare prima e durante lo spettacolo, l’impianto audio-luci del palcoscenico.

Informazioni

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 04/12/2020 alle ore 06:30.

Potrebbe interessarti anche: Mistero Buffo, fino al 13 dicembre 2020 , Van Gogh on Ice: lo spettacolo in prima mondiale a Torino, 4 dicembre 2020 , Made4you Pink, fino al 6 dicembre 2020 , La Lettera, dal 22 dicembre 2020 al 10 gennaio 2021

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.