La postura del consenso, festival femminista - Torino

La postura del consenso, festival femminista - Cap10100 - Torino

21/09/2020

Fino a venerdì 25 settembre 2020

Ore 18:00

CalendarioDate, orari e biglietti

Torino - Presso il Cap10100 di corso Moncalieri 18, nelle giornate di giovedì 24, venerdì 25 e sabato 26 settembre 2020 si svolgerà la prima edizione del festival femminista La postura del consenso’
Un festival che intende sviluppare un percorso multidisciplinare per incentivare l’amplificazione delle tematiche femministe all’interno degli ambienti di cultura.

Torino - Il programma

Torino - Due fotografe due generazioni 
Lungo l’intera durata del festival sarà possibile visionare la mostra fotografica di Isabel Rodriguez Ramos e Lilliana Barchiesi.
Fotografe di generazioni differenti, una dei giorni attuali e una emblematica dei movimenti femministi degli anni '70. Alla ricerca di una sinergia generazionale, di un ponte che leghi le necessità delle 'prime' lotte femministe con l'azione artistica dei tempi contemporanei, per evidenziare continuazione, contrasti e necessità.Durante l'intera esposizione sarà possibile visionare il cortometraggio 'Donne - immagini 1974/1979', regia di Liliana Barchiesi.
Il giorno 26 settembre è prevista un'intervista alle due fotografe in esposizione, ore 18:30. 

24 SETTEMBRE 

ore 18:30
Rifrazioni Filosofiche - Discussione collettivaEmancipazione, consenso e violenza di genere: quali sono i cortocircuiti? Come intendere l’emancipazione femminile? Qual è stato il percorso dei femminismi e delle teorie di genere? Fino a che punto sono state smantellate le relazioni di potere che sottostanno alle relazioni sessuali? Si può acconsentire alla violenza implicita nel rapporto sessuale? Può l’emancipazione portare alla violenza, o all’auto-violenza?Rifrazioni, collettivo filosofico torinese, propone un percorso per esplorare il rapporto fra identità di genere e strutture di potere da esse originate.
Verrà proposto un laboratorio teatrale e un confronto orizzontale fra tutti i partecipanti.

ore 21:00 - 2:00  Spore filosofiche con musica classica Sempre il team Rifrazioni condurrà la serata con un format nuovo: in seguito alla grande assemblea ci si potrà godere un drink in riva al Po, con sottofondo di musica classica live di AgiscoDuo, per evolvere le conversazioni in un ambiente più intimo e ristretto.

25 SETTEMBRE 

ore 18:00
Conferenza con associazioni del territorioPer avvalorare il festival di una posizione critica argomentata e autorevole, abbiamo deciso di fissare una conferenza frontale in cui fornire un punto di vista storico e pragmatico di queste tematiche. Crediamo che sia necessario dare voce, all'interno dei nostri spazi, alle realtà e istituzioni attive sul territorio per fornirle di visibilità e per ribadire la necessità di protrarre queste tematiche nel mondo della cultura.Con:

- Archivio delle Donne in Piemonte - ArDP
- dueditanelcuore
(https://www.instagram.com/dueditanelcuore/) ore 21:00 // Clitennestra o del crimine Viren Beltramo in “Clitennestra o del crimine” di Marguerite Yourcenar, regia di Savino Genovese.
Sinossi: In platea i giudicanti. Sul palco una donna. Insieme vittima e carnefice. La Yourcenar ci rende complici, condanna l’atto, soddisfa il desiderio di comprendere, svela gli alibi e i dettagli più morbosi ma alla fine ciò che resta è il ritratto di una persona, della sua ritrovata dignità e della sua letale fragilità. La vediamo, a fatica ne prendiamo le distanze, il giudizio si confonde, evapora, resta solo lei nel mare del niente.Costo spettacolo: 5 € 26 SETTEMBRE ore

18:30 // Mercatino femminista
- Aperitivo e dj set
- Mercatini femministi a cura di: CheVulva, Isabel Rodriguez Ramos, Rebecca Nota, Alessia Savoini, Liliana Barchiesi
- Discussione con fotografe in esposizione, presentazione libro 'Donne è bello' di Liliana Barchiesi. ore 21:00 // deComposizioni Una rapsodia di versi, lettere private e interviste. DEcomposizioni nasce dai temi che accomunano la produzione e le biografie di Anne Sexton, Alda Merini e Maria Fuxa. Tre donne, tre poetE che hanno subito l’internamento negli ospedali psichiatrici, tre vite lontane che corrispondono e risuonano l’una nell’altra. Come la lente di un caleidoscopio, l’allestimento trasfigura la vicenda delle tre protagoniste per restituire le storie di altre donne, di tutte le donne “folli” e marginalizzate, attraverso l’orrore e il non-luogo del manicomio, per ri-comporre un inno alla vita e all’Arte.con Francesca Puopolo e Nathalie BernardiCosto spettacolo: 5 € Per info e prenotazioni: info@cap10100.com

N.B. Tutti gli spazi saranno gestiti secondo la normativa Covid-19

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 21/10/2020 alle ore 18:12.

Potrebbe interessarti anche: Workshop Jack Nobile - Carte E Cubo Di Rubik, 25 ottobre 2020 , Musei Reali Torino: tariffe ridotte e ingressi gratuiti 2019, fino al 31 ottobre 2020 , Tour di cine-turismo Torino Città del Cinema, fino al 31 dicembre 2020 , Giro d'Italia 2020: tappa 20. Alba-Sestriere. Il percorso, 24 ottobre 2020

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.