Oltre lo specchio. Società e costume nel ritratto fotografico ottocentesco - Torino

Oltre lo specchio. Società e costume nel ritratto fotografico ottocentesco - Palazzo Barolo - Torino

16/01/2020

Sabato 1 febbraio 2020

CalendarioDate, orari e biglietti

Torino - Oltre lo specchio Società e costume nel ritratto fotografico ottocentesco è la mostra visitabile a Palazzo Barolo di Torino dal 1 febbraio al 5 aprile 2020.
La mostra illustra la vivace società italiana del XIX secolo, partendo dai ritratti fotografici, rappresentazioni realistiche, veri e propri pezzi di storia. Abiti, occhiali e oggetti preziosi arricchiscono il percorso espositivo, riflesso dei simboli ritratti nelle fotografie. Nessun genere si sviluppò quanto il ritratto fotografico, divenendo parte del costume e indice di una cultura sociale e politica. Il successo fu tale che la sua invenzione decretò un progressivo ampliamento della visibilità culturale e politica delle classi più povere: il ritratto fotografico divenne testimonianza di vita, presenza e ricordo per la gente comune.

Torino - La mostra è strutturata in due grandi parti, al fine di illustrare la nascita e l’immediato sviluppo nell’alta società, fino all’affermazione nelle classi più povere, decretandone l’evoluzione democratica. Una sezione preliminare introduce l’esposizione al fine di illustrare la nascita e le diverse soluzioni tecniche dei primi ritratti fotografico, riflesso di una vivacità tecnico-scientifica estremamente ampia e variegata. Nella prima sezione, gli eleganti ritratti dell’alta società si confronteranno con abiti d’epoca, ombrelli e occhiali. L’immagine ritratta nelle fotografie, assumerà la funzione di uno specchio sugli oggetti esposti in sala, espressione della ricchezza e della magnificenza della società europea alla fine del XIX secolo. Nella seconda sezione si incontreranno i ritratti di persone comuni.

Torino - Qui si scopriranno le fotografie scattate da Leonilda Prato nel corso della sua attività di fotografa ambulante, svolta tra Piemonte, Liguria e Svizzera nei primi decenni del Novecento: un materiale straordinario poiché documenta non solo un mestiere - per di più svolto da una donna, fatto già di per sé eccezionale - ma un'intera società colta nel passaggio del secolo. Seguiranno i ritratti realizzati da Lorenzo Foglio, postino di Barolo a cavallo tra XIX e XX secolo, che pone l’accento sulla figura della figura umana. Nel confronto tra le due parti, si osserverà un forte contrasto tra l’ampia e varia esposizione di oggetti nella prima sezione, rispetto ai soli ritratti della seconda. Se abiti, occhiali e oggetti d’uso sono una dimostrazione della vita quotidiana dei ceti più abbienti, per le fasce più deboli la fotografia è l’unico ricordo che ne
testimonia la memoria.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 24/09/2020 alle ore 23:24.

Potrebbe interessarti anche: Riphoto, oltre la fotografia. Il programma , fino al 18 ottobre 2020 , Artissima 2020, la fiera dell'arte contemporanea, dal 6 novembre al 8 novembre 2020 , Giuseppe Chiari in videoteca Gam, fino al 27 settembre 2020 , Push the Limits, mostra collettiva di 17 artiste, fino al 31 gennaio 2021

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.