Torino Outlet Village festeggia il Capodanno cinese

Torino Outlet Village festeggia il Capodanno cinese - Torino Outlet Village - Torino

16/01/2020

Fino a domenica 16 febbraio 2020

TERMINATO

Torino - Dedicate ai tanti turisti ma anche ai cinesi residenti, e a tutti coloro che amano la cultura e la tradizione orientale, Torino Outlet Village organizza per domenica 26 gennaio una serie di iniziative per la celebrazione del Capodanno cinese. A partire dalle 10:30 del mattino e per tutto il giorno sarà possibile vivere il Capodanno Cinese tra sfilate, degustazioni, cooking class e molto altro.

Torino - La giornata inizierà con un laboratorio di Ravioli Cinesi “Jiaozi”: per imparare l’arte della preparazione dei famosi ravioli tradizionali cinesi pressoC-House Cafè&Restaurant (Laboratorio gratuito con prenotazione obbligatoria all’Infopoint contattando il numero 011 19234780. Posti Limitati)

Torino - Alle 12:00 ci sarà la danza del Drago leone, momento culmine dei festeggiamenti del Capodanno Cinese. Un evento entusiasmante e scenografico lungo i boulevard del Village che verrà replicato alle 15:30, per permettere a più clienti possibili di assistere a questa straordinaria esibizione.

Due gli appuntamenti nel corso della giornata dedicati alla moda orientale. Alle ore 12.30 e successivamente alle ore 16:00 sfileranno i Qipao, costumi tipici cinesi caratterizzati da colori vividi, stampe floreali eleganti e ricercati e stoffe pregiate.

Non potrà mancare una class sulla tradizionale bevanda cinese: il Tè. Alle 16:30 presso C-House Cafè&Restaurant si terrà il workshop Storie e Origini del Tè in Cina: degustazione e tecniche di infusione (Laboratorio gratuito con prenotazione obbligatoria all’Infopoint contattando il numero 011 19234780. Posti Limitati)

Le iniziative che celebrano il mito e la cultura cinese non sono finite. Torino Outlet Village dal 24 gennaio al 16 febbraio ospiterà la mostra “Wonder China in contemporary art“ presso la unit eventi nella piazza principale del Village. Gli ospiti di Torino Outlet Village potranno visitare la mostra dal lunedì al venerdì dalle 14.00 alle 19.00 e il sabato e la domenica dalle 11.00 alle 19.00.

La selezione di artisti, curata da Vincenzo Sanfo, esperto di arte cinese contemporanea e curatore di numerose mostre in Italia e all’estero, già curatore della Biennale di Pechino e professore alla Shandong University of Arts and Design di Jinan è incentrata su un percorso che parte dagli artisti provenienti dalle avanguardie storiche degli anni '80, votate alla critica della società cinese, per proseguire con le nuove generazioni.

Oltre 50 opere, racconteranno l’evoluzione dell’arte cinese contemporanea con presenze ormai iconiche e di grande interesse culturale, oltreché dal forte impatto visivo. La mostra, articolata per sezioni, presenta una serie di piccole personali che nel loro insieme costituiscono un percorso esaustivo sull' evoluzione del linguaggio artistico cinese e presenta, per la prima volta a Torino, uno spaccato della sua complessa realtà artistica. La mostra è organizzata da Torino Outlet Village in collaborazione con Diffusione Italia International Group srl avrà il patrocinio dell'Istituto Confucio di Torino.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 27/02/2020 alle ore 18:34.

Potrebbe interessarti anche: Musei Reali Torino: tariffe ridotte e ingressi gratuiti 2019, fino al 31 ottobre 2020 , Papiro Tour: in biblioteca scrivere e leggere al tempo dei faraoni, fino al 30 marzo 2020 , Leonardo da Vinci, i volti del genio in mostra, fino al 31 maggio 2020 , Transmission, people-to-people: la mostra al Museo del Risorgimento, fino al 30 agosto 2020

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Allerta Coronavirus Attenzione! Se vi trovate in una delle regioni in cui vige l'ordinanza riguardante l'emergenza Coronavirus, ricordiamo che tutti gli eventi in programma dal 24 febbraio al primo marzo 2020, sono annullati. Per ulteriori informazioni è possibile contattare direttamente gli organizzatori dei singoli eventi.