120 Gr / Welcome To Italy - Torino

120 Gr / Welcome To Italy

06/11/2019

Sabato 1 febbraio 2020

Ore 21:00

Acquista biglietti

Collegno (Torino) - 120 GR. Esisto davvero se nessuno mi vede? Le persone mi vedono anche se il mio aspetto non è come dovrebbe essere? Quanto spazio ci si aspetta che il corpo possa occupare, quanto spazio mi è consentito? Il corpo può diventare invisibile, oppure troppo visibile: esposto, misurato, valutato, criticato, idealizzato, idolatrato, esaltato, censurato. Mettiti in posa, fai il tuo broncio sexy – scatta. I click e i flash della fotocamera del tuo telefono si confondono con i pensieri, in un continuo brusio di fondo che stordisce e ottunde la mente: è come un aspirapolvere acceso che inghiotte l’immagine che hai di te stesso. Vivi all’incessante ricerca di conferme, l'mperativo è essere conforme allo standard. Fino a che punto lasciamo che le parole che possono descrivere il nostro aspetto fisico definiscano anche la nostra identità?

Collegno (Torino) - coreografia e interpretazione Sara Pischedda
suono Marco Schiavoni
light design Stefano De Litala
produzione ASMED Balletto di Sardegna

Collegno (Torino) - a seguire
WELCOME TO ITALY

Welcome to Italy vuole abbattere i falsi miti dei quali l’Italia si circonda. In maniera leggera e provocatoria, i performer esplorano tutto il marcio che questo bellissimo paese è stato costretto ad accollarsi, con l’obiettivo di rivalutare e di dar spazio all’arte made in Italy. Il pensiero si concentra sulla visione che lo straniero ha del nostro Paese, sui luoghi comuni, sulle tradizioni, su quello che in qualche modo, nel bene o nel male, ci ha reso i più popolari, derisi ma anche apprezzati dal resto del mondo. La performance nasce come un viaggio nel tempo e nello spazio, con linee guida precise che non determinano, tuttavia, lo svolgimento totale del percorso. Ruolo fondamentale lo ha il pubblico che vivendo un susseguirsi di emozioni e di situazioni tipiche italiane, ne rivaluta l’importanza e la bellezza. Ironizzare sulla mafia, sulla politica diventa un mezzo, non scontato e prevedibile, di giungere alle grandi eccellenze patriottiche, alla tradizione letteraria, musicale, cinematografica, culturale. Protagonista dell’esplorazione sarà anche l’ottima cucina di cui l’Italia può vantarsi. Atti performativi, scenografie, dialoghi, proiezioni, musiche cult italiane sono gli ingredienti di un lavoro coreografico dinamico ed allegro, che può contare su questi mezzi artistici per descrivere quello che di prezioso c’è in uno Stato e nelle persone che lo vivono.

concetto, regia, coreografia Sara Pischedda e Luca Castellano
voce Simona Pucciarelli
produzione ASMED Balletto di Sardegna.

Potrebbe interessarti anche: Fuori, storie da un manicomio , dal 8 febbraio al 9 febbraio 2020 , Così è (se Vi Pare) di Filippo Dini, fino al 3 maggio 2020 , Il matrimonio segreto, fino al 24 gennaio 2020 , Match Di Improvvisazione Teatrale, dal 1 febbraio al 28 marzo 2020

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.