Daniel Oren dirige la stella del violoncello Julia Hagen - Torino

Daniel Oren dirige la stella del violoncello Julia Hagen - Teatro Regio - Torino

27/09/2019

Sabato 26 ottobre 2019

Ore 20:30

TERMINATO

Torino - Aggiornamento: Per non affaticare il maestro Daniel Oren, che da questa sera sarà impegnato a dirigere tutte le recite di Tosca fino al 29 ottobre, e agevolare il suo recupero, il concerto sarà diretto da Dmitri Jurowski, sul podio dell’Orchestra del Teatro Regio; solista la violoncellista austriaca Julia Hagen. Il Teatro Regio ringrazia il maestro Jurowski per la sua disponibilità.


Torino - Sabato 26 ottobre alle ore 20.30 sarà al Teatro Regio la ventiquattrenne stella del violoncello Julia Hagen, con l’Orchestra del Teatro Regio guidata da Daniel Oren. Figlia d’arte, vincitrice nel 2010 del premio internazionale di Liezen, la stagione artistica 2019-2020 è quella della sua grande affermazione internazionale: ha firmato la sua prima incisione discografica e, oltre che al Regio, suonerà alla Wiener Konzerthaus, alla Tonhalle di Zurigo e al Barbican Centre di Londra, con artisti del calibro di Renaud Capuçon, Kathia Buniatishvili, Marc-André Hamelin e Igor Levit.

Torino - A guidarla nel suo debutto al Regio sarà Daniel Oren, uno dei massimi protagonisti internazionali della direzione d’orchestra e regolarmente ospite del Teatro torinese. Il Maestro israeliano, ormai consacrato da una lunghissima carriera alla guida delle principali orchestre del mondo, ha debuttato anche lui giovanissimo con la direzione al Mozarteum di Salisburgo a soli diciassette anni, e ha vinto a vent’anni il prestigioso concorso Herbert von Karajan. In programma, tre brani di fine ’800 accomunati dal tema della reinterpretazione in chiave colta di idee melodiche della tradizione e dal dialogo tra voci soliste e insieme orchestrale. Il tema della bellezza come espressione del sacro apre il concerto con il suggestivo Kol Nidrei per violoncello e orchestra di Max Bruch, dove il tradizionale inno rabbinico diventa un’intima e accorata invocazione espressa dalla voce del violoncello. Segue una delle pagine più note, amate ed eseguite dedicate allo strumento, il Concerto in si minore op. 104 di Antonín Dvořák, dove il maestro boemo, da tempo ormai residente a New York, torna alla cantabilità e alle suggestioni della musica popolare della sua terra. Il terzo brano è la grandiosa Sinfonia n. 5 in mi minore op. 64 di Pëtr Il’ič Čajkovskij, un poderoso affresco dove brillanti temi di danza e il trionfale movimento conclusivo aprono improvvisi squarci di luce nel tema conduttore dedicato al fato.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 14/11/2019 alle ore 23:43.

Approfondisci con: Teatro Regio di Torino: la stagione dei concerti 2019/2020 ,

Potrebbe interessarti anche: Pink Floyd Legend, Atom Heart Mother, dal 6 dicembre al 7 dicembre 2019 , I Modà in concerto al Pala Alpitour, 8 dicembre 2019 , Demiurgos: concerti In Villa Tesoriera, fino al 19 maggio 2020 , Renato Zero in concerto a Torino, dal 14 dicembre al 15 dicembre 2019

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.