Finest: cities united by the sea - Torino

Finest: cities united by the sea - Wild Mazzini data art gallery - Torino

26/09/2019

Fino a domenica 27 ottobre 2019

Torino - Wild Mazzini ospita per la prima volta Finest: cities united by the sea, in mostra i lavori cartografici progettati da SPIN Unit che preludono all’integrazione tra due città, Helsinki e Tallinn. Finest in inglese indica qualcosa di pregiato e raffinato, con un’accezione ampia si potrebbe genericamente tradurre con “migliore”, ma è anche l’acronimo utilizzato per indicare due stati, la Finlandia e l’Estonia (FIN/EST, appunto) e il loro sempre più attuale tentativo di integrazione urbana. Se da un punto di vista urbanistico, sociale ed economico, assistiamo alla crescita o al consolidamento di megalopoli come New York, il Cairo, Osaka, Città del Messico o Bombay, d’altro canto l’Europa si confronta con una storia e un assetto che disincentiva questo modello. Allora come può competere a livello internazionale?

Torino - La risposta è nella rete: senza tradire le proprie origini e differenze, le città europee possono avvantaggiarsi con una struttura cooperativa, basata su un sistema di reti tecnologiche, organizzative e logistiche. Il progetto FINEST s’ inserisce proprio in questa strategia: per Helsinki e Tallinn sostituire o affiancare al sistema di trasporti marittimo quello stradale e ferroviario significa misurarsi con le differenze dei rispettivi Paesi.

Torino - In occasione dell’edizione 2019 del programma “In the city” di Torino Graphic Days, il cui tema quest’anno riflette sul legame tra visual design e impegno sociale, Wild Mazzini data art gallery espone due mappe, rispettivamente di Helsinki e di Tallinn, che rappresentano visivamente quanto le due capitali abbiano in comune, nonostante i 90 km di Mar Baltico che le separa. In vista della progettazione del collegamento ferroviario sottomarino,che sarà parte delle Rail Baltica della rete TEN-T, le due città rappresentate stanno infatti ragionando sulle caratteristiche delle proprie vite sociali, economiche e culturali, in un’ottica sinergica.

Se Torino e Lione continuano ad apparire distanti, nonostante i progetti, non solo ferroviari, in corso, altrove in Europa si misurano le similitudini, le soluzioni per essere più efficienti condividendo i propri dati e le proprie esigenze.

L’esposizione, che inaugura giovedì 26 settembre alle ore 18, è frutto del lavoro di raccolta dati e visualizzazione elaborato da SPIN Unit, società completamente cloud-based, diretta da Damiano Cerrone e composta da un team multidisciplinare di quindici professionisti provenienti da tutta Europa che sviluppa progetti complessi, sulla scia dell’antica e prestigiosa tradizione cartografica.

Le mappe esposte offrono allo spettatore una visione multiforme su questioni apparentemente monolitiche come la pianificazione urbana e i sistemi sociali, e lo fanno integrando i dati forniti dai social network - e quindi creati dagli utenti stessi - a quelli più “tradizionali” come i tragitti dei mezzi pubblici. In questo modo ci dicono qualcosa di ulteriore delle città, ci raccontano come le persone che vivono in determinate aree si rappresentano spontaneamente in relazione ai loro ambienti architettonici.

Finest è in mostra dal 26 settembre al 27 ottobre, progetto nell’ambito del programma In the city di Torino Graphic Days.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 22/10/2019 alle ore 06:02.

Potrebbe interessarti anche: Art nouveau, la mostra alla Reggia di Venaria, fino al 26 gennaio 2020 , Archeologia Invisibile, la mostra al Museo Egizio, fino al 6 gennaio 2020 , David LaChapelle: una mostra monografica a Venaria, fino al 6 gennaio 2020 , Vivian Maier: la mostra a Torino, fino al 12 gennaio 2020

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.