Un tasto italiano: Remington e Cesare Verona a Torino - Officina e museo della Scrittura - Torino

29/05/2019

Fino a venerdì 31 gennaio 2020

Torino - Dal 31 maggio 2019 al 31 gennaio 2010 Officina della Scrittura ospita la mostra Un tasto italiano. Remington e Cesare Verona a Torino è una mostra che raccoglie oggetti e documenti legati alla storia delle macchine per scrivere Remington, di cui Cesare Verona Sr è stato concessionario unico per l’Italia.

Torino - Si tratta del primo vero avvicinamento della famiglia Verona nei confronti della scrittura. La Remington ha il primato di essere la società che ha creato la prima macchina per scrivere industriale nel 1873. Uno dei primi utenti delle macchine per scrivere prodotte dalla società era nientemeno che Mark Twain il primo scrittore a produrre un manoscritto dattiloscritto.

Torino - L’esposizione si snoda nel percorso espositivo di Officina della Scrittura e dialoga con la collezione permanente, in uno scambio continuo che ha come filo conduttore il segno. Si possono ammirare macchine per scrivere che hanno segnato un’epoca, dalla Sholes e Glidden, la prima macchina industriale al mondo, che aveva caratteristiche ancora oggi in uso su ogni singola tastiera di computer, fino ad arrivare alle più moderne portatili, passando per la Remington Standard N.5, la prima venduta da Cesare Verona. Sholes ha inventatola macchina per scrivere come la conosciamo oggi, introducendo il layout QWERTY.

In mostra si possono ammirare le macchine della collezione Verona e della collezione di Domenico Scarzello, Presidente di CompuItalia Associazione Italiana Collezionisti Macchine per Ufficio.

La prima sala, di introduzione all’esposizione, raccoglie esempi di altri oggetti commercializzati da Cesare Verona, come le macchine da scrivere Monroe, Corona, Smith Premier, Monarch, i mimeografi Edison, i calcolatori Kuhrt, Facit, Monroe, Gardner, Alfa-Inzadi, Friden… e tanto ancora, allargando la propria attività in tutte le direzioni attinenti agli strumenti di scrittura, aprendo più di cento filiali e laboratori in tutte le maggiori città italiane.

Su molte macchine troviamo la cosiddetta chiocciola “di internet” e l’invito al visitatore è quello di riconoscerla fra le tante Remington esposte. All’interno del percorso il visitatore è accompagnato in un viaggio nel tempo, alla scoperta, non solo delle macchine per scrivere, ma anche di tutti gli oggetti ad essa collegati, come i nastri dell’inchiostro, i manuali di funzionamento e soprattutto pubblicità, cartoline d’epoca e documenti commerciali strettamente legati alla Remington e alla figura di Cesare Verona Sr.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 18/09/2019 alle ore 00:56.

Potrebbe interessarti anche: Art nouveau, la mostra alla Reggia di Venaria, fino al 26 gennaio 2020 , Ercole e il suo mito: la mostra alla Reggia di Venaria, fino al 29 settembre 2019 , Uomo Virtuale. Corpo, Mente, Cyborg in un'esposizione dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare , fino al 13 ottobre 2019 , Archeologia Invisibile, la mostra al Museo Egizio, fino al 6 gennaio 2020

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.