Superarchivi: un percorso fra le storie d'archivio che superano le barriere - Polo del '900 - Torino

04/04/2019

Fino a martedì 30 aprile 2019

TERMINATO

Torino - In una società che, oggi più che mai, si fonda su un’idea di cultura intesa come strumento di consapevolezza per la propria cittadinanza, il ruolo dell’archivio è superare le barriere, prima di tutto quella che lo divide dal pubblico: ecco il tema dell'edizione 2019 di Archivissima. Questa barriera si sta progressivamente sgretolando, proprio grazie al lavoro recente degli archivi, che garantiscono un accesso sempre più allargato ai contenuti che conservano. Solo così gli archivi riescono davvero a superare loro stessi, diventando luoghi aperti al dialogo e al confronto, in cui cercare nel passato le mappe per il presente.

Torino - In quest’ottica, il Polo del ’900 di Torino, che dal 2016 si presenta come hub culturale per la città, ospita la mostra Superarchivi, visibile dal 7 al 30 aprile 2019, un percorso fra le storie d’archivio che superano le barriere. I visitatori si troveranno di fronte a un gruppo multiforme di archivi che, in modi diversi e attraverso varie tipologie di documenti, raccontano storie caratterizzate da una specifica declinazione dell’idea di superare le barriere nelle arti, nella scienza, nella politica.

Torino - Il percorso comincia da tre oggetti, provenienti da collezioni torinesi, che simboleggiano i tre momenti del Novecento emblematici per il superamento delle barriere, fil rouge di questa edizione di Archivissima:

- la caduta del muro di Berlino (9 novembre 1989), del quale saranno presenti alcuni frammenti donati all’Università di Torino;

- l’allunaggio(20 luglio 1969), immaginato dalle figurine didattiche per le serie Lavazza disegnate da Enrico Sacchi, delle quali viene presentata una delle tavole inedite (le altre cinque sono esposte nella mostra “l’Enciclopedia è un gioco!” allestita al Museo Lavazza fino a giugno 2019);

- la pubblicazione del Manifesto Futurista di Marinetti (9 febbraio 1909), i cui echi risuonano nel collage Allegoria Fiat di Felice Casorati; al futurismo si ricollega anche il contributo di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, che nei suoi archivi conserva un fondo dedicato a Ettore Petrolini, del quale si ripercorrono i legami con il movimento e i suoi protagonisti, attraverso scritti, immagini d’epoca e brani originali.

Per Superarchivi, i muri stessi diventano veicolo di superamento delle barriere, come emerge dalla sezione realizzata da un gruppo laboratoriale dell’Istituto Europeo di Design di Torino a partire dalle foto e dai documenti di alcuni archivi del Polo del ‘900 che riportano le scritte di sfogo e protesta.

La mostra prosegue poi con una narrazione immersiva per immagini e voci che parte dall’Italia dello Statuto Albertino per arrivare alla rivendicazione di una nuova immagine della donna nelle riviste “di genere” degli anni Settanta e nei bozzetti dei disegnatori di Krizia (tra i quali un giovane Karl Lagerfeld); si racconta di un’arte che supera l’opera nelle innovazioni dei balletti di Sergej Djagilev e negli spartiti che si fanno immagine di Puccini, Bussotti e Sciarrino; dell’Universo che diventa senza confini ed entra nell’immaginario collettivo attraverso le prime mostre sulle innovazioni spaziali e l’estetica “space age“ degli oggetti più quotidiani; si viaggia con gli immigrati italiani dei primi decenni del Novecento fino in America, dove, negli anni Sessanta, con l’esperienza dell’Anacostia Museum di Washington, il museo superò i suoi confini diventando “orecchio in ascolto” della comunità.

La mostra sarà visitabile al Polo del ‘900 dal 12 ed è stata prorogata al 30 aprile, dalle ore 09:00 alle ore 23:00. Ingresso libero

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 23/08/2019 alle ore 08:46.

Approfondisci con: Archivissima 2019: a Torino il festival degli archivi tra passato e futuro ,

Potrebbe interessarti anche: Claude Monet, The immersive experience, fino al 8 settembre 2019 , Art nouveau, la mostra alla Reggia di Venaria, fino al 26 gennaio 2020 , Acqua e Islam, la mostra al Mao di Torino, fino al 1 settembre 2019 , Giorgio De Chirico: ritorno al futuro, la mostra alla Gam di Torino, fino al 25 agosto 2019

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.