Viaggio al termine delle note: con Cristiano Godano e Tiziano Scarpa - Teatro Vittoria - Torino

14/02/2019

Domenica 24 febbraio 2019

Ore 21:00

© Facebook/MarleneKuntzOfficial

TERMINATO

Torino - Non solo un'opera teatrale, ma un'indagine artistica trasversale sul tema dell'espressionismo: è un concept innovativo quello proposto da InPoetica, Festival Trasversale delle arti per lo  spettacolo-concerto Viaggio al termine delle note. Lo sguardo rosso dell'espressionismo che si terrà domenica 24 febbraio 2019 (ore 21) al Teatro Vittoria nell'ambito del programma del Festival dell'Espressionismo di Torino.

Torino - Il Festival, giunto alla sua quarta edizione, omaggia il movimento artistico che, a partire dai primi anni del XX secolo, influenzò tutti i linguaggi, a cominciare da pittura e musica ed estendendosi via via a molti altri ambiti culturali. Un eclettismo che lo spettacolo proposto da InPoetica vuole sottolineare, facendo convivere sul palco forme artistiche diverse, che si muovono in parallelo per omaggiare Arnold Schönberg, compositore musicale di grandissimo talento e figura cardine
dell'Espressionismo.

Torino - Viaggio al termine delle note si propone dunque come un percorso alla scoperta del concetto di Espressionismo, non solo in musica ma nella peculiare trasversalità con cui questa estetica ha investito e investe ancora oggi tutte le arti: letteratura e poesia, architettura e pittura. A rappresentarle sulla scena sarà proprio la compresenza di diversi talenti artistici, che proporranno, in un lavoro corale, la loro interpretazione di un approccio che, nel corso di tutto il Novecento, ha condotto gli artisti a esasperare il lato emotivo della realtà, allontanandosi dalla percezione oggettiva.

La narrazione di questo viaggio verrà affidata alle parole di Cristiano Godano, leader dei Marlene Kuntz, e di Tiziano Scarpa, scrittore poliedrico vincitore del Premio Strega con il romanzo Stabat Mater (Einaudi, 2008). Le sonorizzazioni dello spettacolo saranno invece affidate a Giorgio Li Calzi, compositore, musicista e direttore del Torino Jazz Festival che darà forma all'idea di contaminazione, mescolando musica jazz ed elettronica, giustapposte alla “Verklärte Nacht”, il più celebre poema sinfonico di Schönberg.

A eseguire l'opera musicale, alcuni dei più celebri interpreti d'archi: Edoardo De Angelis e Umberto Fantini ai violini, Ula Ulijona e Mauro Righini alle viole, Manuel Zigante e Claudia Ravetto ai violoncelli, Michele Lipani al contrabbasso. A raccontare il senso profondo  dell'espressionismo, inteso come libertà di esprimere la propria creazione artistica, ci sarà sul palco il professore di arte contemporanea Fabriano Fabbri, quasi una voce narrante.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 20/08/2019 alle ore 18:11.

Approfondisci con: Festival dell'Espressionismo a Torino: un mese di appuntamenti tra musica e cinema , Torino presenta il Festival Espressionismo: concerti, spettacoli, cinema. Il programma ,

Potrebbe interessarti anche: TOdays Festival 2019, il programma, dal 23 agosto al 25 agosto 2019 , Hozier, unica data italiana - TOdays Festival 2019, 24 agosto 2019 , Ruffini Summer Place: musica dal vivo in agosto, fino al 31 agosto 2019 , The Cinematic Orchestra - TOdays Festival 2019, 24 agosto 2019

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.