Gastronomix, non solo vino: chef e sommelier si incontrano tra il Canavese e Asti - Ivrea - Torino

05/02/2019

Fino a sabato 23 febbraio 2019

TERMINATO

Torino - Da lunedì 18 a sabato 23 febbraio è tempo di Gastronomix, che porta tra Ivrea e Asti i grandi cuochi europei. Protagonisti dell'evento (iniziativa del Consorzio Vini DOCG Caluso, Carema e Canavese in collaborazione con il Consorzio Barbera D'Asti e Vini del Monferrato e con il Consorzio Riso di Baraggia, ideata dal Progetto Wine & Food di Collisioni)  saranno i grandi vini del Canavese, del Monferrato e il Riso di Baraggia, unica varietà di riso italiana a vantare la denominazione di origine. L'Erbaluce di Caluso, grande bianco piemontese, vino capace di abbinarsi a piatti di cucine anche più diverse; il Carema, il rosso del Canavese (al centro di un recente interesse internazionale per l'uva nebbiolo al di là della zona delle Langhe) e i grandi rossi del Monferrato con la loro spiccata vocazione gastronomica (la Barbera d’Asti in primis, il Ruchè, il Grignolino, ma anche le Malvasie, l’Albarossa e l’Albugnano). 

Torino - Gastronomix si apre lunedì 18 febbraio a Ivrea, con due giornate dedicate alle denominazioni vinicole del Canavese e al Riso di Baraggia. Sotto la guida di Ian D'Agata, i professionisti potranno approfondire la loro conoscenza dei grandi vini del Canavese in una giornata di masterclass, seminari e degustazioni tenute dal pluri-premiato autore di Native Wine Grapes of Italy. Verrà approfondita la caratteristica versatilità del vitigno Erbaluce capace di dare non solo grandi vini bianchi, ma anche spumanti Metodo Classico e vini dolci ottenuti con tecnica di appassimento. I partecipanti potranno inoltre degustare alcuni piatti tipici della tradizione canavesana, in abbinamento ai vini, in occasione della serata di gala il cui menù è firmato da Mariangela Susigan, chef stellato del Ristorante Gardenia di Caluso, in collaborazione con Luciano Tabozzi chef del ristorante al Cantun Del Lago a Candia nel quale si terrà l’evento.  

Torino - Martedì 19 sarà di scena il Riso di Baraggia, l'unica Dop italiana del riso, che nasce in un territorio unico per ecosistema e terroir nelle provincie di Biella e Vercelli, con seminari per raccontare le diverse varietà di riso Arborio, Carnaroli e S. Andrea e le loro caratteristiche, gli usi in cucina e i relativi abbinamenti, a cura del Consorzio di Tutela della DOP Riso di Baraggia biellese e vercellese.

Mercoledì 20 e giovedì 21 di febbraio l'appuntamento si sposterà nel Monferrato, presso la suggestiva location del Castello di Costigliole d’Asti. Qui il programma prevede due giornate di tavole rotonde e think-tank dove chef, sommelier e giornalisti food&wine avranno l'occasione di presentare il proprio percorso e il proprio lavoro e di scoprire i grandi vini del Monferrato e del Canavese in abbinamento ai prodotti piemontesi.  La sera ci si sposterà in alcuni locali storici di Asti, grazie alla partnership con L’Associazione Ristoratori e Albergatori Astigiani, per proseguire con attività di educational e cooking-lab, che vedranno chef del territorio cimentarsi in lezioni e tavole rotonde con gli chef internazionali, il tutto presso l’Enoteca La Buta e la adiacente Osteria il Podestà. Al centro dei laboratori, delle masterclass e delle cene i grandi vini del Monferrato, con la loro altissima vocazione gastronomica e la loro versatilità in tavola, dalla padrona di casa, la Barbera d'Asti, al Grignolino, il Ruchè, l'Albarossa. Si approfondiranno anche l'Albugnano e le Malvasie, vini capaci di dialogare con tradizioni gastronomiche anche lontane da quella italiana, come dimostra il loro successo nel mondo.

Infine, nelle serate di venerdì 22 e sabato 23 febbraio, sono previste due cene tematiche aperte al pubblico su prenotazione. Venerdì 22 febbraio presso il ristorante L’Angolo del Beato nel centro della città di Asti, Gunnar Forssell, il decano della cucina nordica e già Chef of the Year nel 2014, presenterà una cena tradizionale svedese in abbinamento ai grandi vini del Monferrato (la cena avrà un costo di 60 euro). Sabato 23 sarà di scena al ristorante stellato Ca’ Vittoria di Tigliole d’Asti lo Chef inglese Charlie Tayler (la cena avrà un costo di 65 euro). I prezzi delle cene saranno comprensivi dei vini grazie alla collaborazione con il Consorzio Barbera d'Asti e Vini del Monferrato e il Consorzio Vini DOCG Caluso, Carema e Canavese. 

Per info e prenotazioni scrivere una mail.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 19/04/2019 alle ore 10:50.

Potrebbe interessarti anche: Sagra del gorgonzola a Cavallermaggiore, dal 24 aprile al 27 aprile 2019 , Sagra delle rane 2019 a San Ponso, fino al 28 aprile 2019 , Showcooking con gli chef più famosi della tv, fino al 27 aprile 2019 , Torino Restaurant Week 2019, dal 22 aprile al 28 aprile 2019

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.